lunedì 10 agosto 2015

Harting &Co. video contro la Iaaf: "Non vi crediamo sul doping, agite!"

Posizione clamorosa di un gruppo di atleti tedeschi a 10 giorni dai Mondiali di atletica leggera di Pechino: guidati da Robert Harting, olimpionico del disco, hanno prodotto un video in cui attaccano la Iaaf sulla gestione dell'antidoping. Il tutto mentre il mondo dell'atletica è pronto a rivedere una lunga serie di podi dopo l'elenco imminente di atleti da squalificare.
"NON SIETE CREDIBILI" — Gli
atleti tedeschi (fra i quali Robin Schembera, Kathrin Klaas, Julia Fischer, Eric Werskey e André Höhne), parlando in inglese, denunciano di sentirsi presi in giro: "Non vi crediamo più. Cara Iaaf, non possiamo farlo più. Adesso è il momento di agire". Con tanto di hashtag #hitIAAF.
L'altista statunitense Inika McPherson, 28 anni, è risultata positiva a uno stimolante: 21 mesi di squalifica. AfpHanno beccato anche lei, Rita Jeptoo, vincitrice delle due ultime maratone di Boston e Chicago. La keniana è risultata positiva a un controllo a sorpresa di fine settembre in Kenya. Ultima di una lunga serie di atleti finiti nei guai dall'inizio di quest'anno. Eccoli. Reuters11 marzo: lo spagnolo Antonio Jimenez, oro europeo nei 3000 siepi nel 2002 (foto), viene fermato per traffico illegale di sostanze dopanti. Reuters3 aprile: la colombiana Yolanda Caballero, maratoneta da 2.26'1718 aprile: l'ucraina Malya Ryemyen viene fermata per anabolizzanti. LaPresse21 aprile: la marocchina Meriem Selsouli, mezzofondista da 3'5623 aprile: l'americano Walter Davis, oro iridato del triplo nel 2005, salta tre controlli.29 aprile: la russa Liliya Shobukhova, seconda all time in maratona 2h.18'2022 giugno: la russa Yelena Leshmanova, oro olimpico nella 20 km di marcia: squalificata due anni per assunzione di GW1516. 26 giugno: l'ucraina Nataliya Lupu, oro europeo negli 800 indoor, risulta positiva ad uno stimolante. LaPresse16 luglio: il gallese Gareth Warburton, ottocentista da 1'4425 luglio: il gallese Rhys Williams, campione europeo dei 400 hs, positivo ad una sostanza non comunicata. Afp30 luglio: sospesa (passaporto biologico) anche l'ottecentista russa Ekaterina Kostetskaya (a sinistra nella foto), quinta ai Mondiali 2011. Reuters30 luglio: il russo Stanislav Emelyanov ha perso l'oro europeo di Barcellona del 26 luglio 2010: variazioni anomale del suo passaporto biologico. Infophoto2 agosto 2014: positiva la botsawana Amantle Montsho, iridata 2011 dei 400, martedì dopo la finale Giochi Commonwealth: stimolanti. Epa10 agosto: Martin Maric, primatista croato del lancio del disco viene sospeso per un controllo antidoping positivo. L'atleta, oro ai Giochi del Mediteranneo 2013 e autore della terza miglior prestazione mondiale stagionale (67.92), si proclama innocente.Gazzetta dello SportL'altista statunitense Inika McPherson, 28 anni, è risultata positiva a uno stimolante: 21 mesi di squalifica. Afp 
NO AL PREMIO — Il discobolo ha ormai fatto della campagna antidoping una delle ragioni di vita. Nel 2014 aveva chiesto di essere depennato dall'elenco dei 10 candidati al premio di Atleta dell'anno Iaaf per non vedere accostato il suo nome a quello di chi si è macchiato di doping (vedi Justin Gatlin). In più ha proposto la creazione di un "Fondo mondiale antidoping", a cui concorrano economicamente tutti i Paesi, in modo che non si possa più dire che mancano i soldi per i test antidoping. In più di un'occasione ha attaccato Iaaf e Wada: "Dovrebbero andarsene tutti. Non mi fido più di nessuno".
 TANTI CON LUI — La Germania si presenterà a Pechino con uno squadrone di 66 atleti tedeschi, con tre campioni mondiali uscenti: David Storl nel peso, Christina Obergfoll nel giavellotto e Robert Harting nel disco. Non proprio una nazione qualunque. E nel giro di poche ore arrivano le adesioni a #hitIAAF da parte di nomi pesanti, alcuni pesantissimi: il re dell'asta Renaud Lavillenie, l'olimpionico del lungo Greg Rutherford, lo sprinter Julian Reus, l'altista Alexandra Plaza, il martellista Tristan Schwandke, l'ultramaratoneta Philipp Pflieger, la mezzofondista Jeanine Nygaard, il siepista Felix Hentschel, il martellista Juho Saarikoski e a cascata tanti altri, più o meno famosi.

Nessun commento:

Posta un commento