giovedì 6 febbraio 2014

Ancona Sabato e Domenica ospita i tricolori Juniores e Promesse

Daniele Secci
Sono attesi più di 1100 atleti e circa 180 società ad Ancona questo fine settimana che amdranno a caccia dei 52 titoli in palio per i campionati italiani Juniores e Promesse . Come ben noto, quest’anno le rassegne nazionali giovanili indoor vedranno assegnare i titoli nell'ambito di un unico evento per le categorie under 20 e under 23, mentre gli Allievi saranno in pista “autonomamente” per le loro medaglie il 15 e 16 febbraio sempre al Banca Marche Palas. Sarà così la ventesima volta, nella serie di 39 edizioni complessive, che il capoluogo marchigiano proclamerà i vincitori delle categorie Juniores (nati 1995/96) e under 18 (nati 1997/98).
Diversi i nomi di punta annunciati a partire dalla campionesse europee Alessia Trost (Fiamme Gialle), oro under 23 nell’alto e già a quota 1,96 in stagione, e Ottavia Cestonaro (Forestale), vincitrice del triplo agli EuroJuniores 2013. Con loro anche altri due argenti “under” della passata stagione: Dariya Derkach (Aeronautica), vicecampionessa U23 del triplo e schierata anche nel lungo, e l’altista Erika Furlani (CUS Pisa Atl. Cascina), seconda ai Mondiali Allievi e che ha appena inaugurato il passaggio tra le Juniores con il personale migliorato a 1,85. Sul rettilineo dello sprint da tenere d’occhio Gloria Hooper, bronzo agli EuroU23 sia nei 200 che con la 4x100 e campionessa d’Italia assoluta dei 100 metri. L'azzurra della Forestale, alla sua prima uscita in sala, è subito arrivata con 7.41 ad un centesimo dal personal best. Senza dimenticare l’astista Sonia Malavisi (Fiamme Gialle), terza agli Europei Juniores e recentemente issatasi a 4,32, e un altro medagliato della stessa manifestazione, l’argento dei 110hs Lorenzo Perini (Aeronautica) alle prese con il tricolore assoluto Hassane Fofana (Fiamme Oro) nei 60hs.
Finalmente anche il getto del peso avrà in pedana due primatisti italiani, rispettivamente Sebastiano Bianchetti negli under 18 (Studentesca CaRiRi) che ha lanciato a gennaio a m.18,70 (6kg) e la promessa Daniele Secci (Fiamme Gialle) che nello stesso periodo ha scagliato l'attrezzo da Kg.7,260 a m.19,25 avvicinandosi al mitico Alessandro Andrei primatista italiano assoluto e campione olimpico.
La redazione

Nessun commento:

Posta un commento