mercoledì 25 febbraio 2015

Domenica a San Giovanni in Fiore (CS) si corre la 2^ edizione del Cross in Fiore

Domenica 1 Marzo è in programma a San Giovanni in Fiore (CS) il “ 2°Cross in Fiore e 11° Campionato Italiano Vigili del Fuoco ”. La manifestazione è organizzata dall ’Associazione Sportiva Dilettantistica Jure Sport con la collaborazione della F.I.D.A.L. Comitato Regionale Calabria e Provinciale di Cosenza.
Alla manifestazione possono partecipare tutte le Societa Sportive, affiliate alla FIDAL per l’Anno 2015 ed agli Enti di Promozione, con un numero illimitato di Atleti/e, purche in regola con il tesseramento per l’anno in corso e la certificazione sanitaria comprovante in originale l’idoneita all’attivita agonistica per le seguenti categorie: Allievi/e Juniores, Promesse, e Senior Master sia Maschili che Femminili.

martedì 24 febbraio 2015

Cerimonia di premiazione del Corricapitanata 2014 e delle giovani eccellenze dell’atletica foggiana.

Si svolgerà venerdi 27 febbraio, alle ore 17:30, nella splendida cornice di Palazzo dei Celestini a Manfredonia, la cerimonia di premiazione del Circuito provinciale di gare podistiche “Corricapitanata 2014” e delle giovani eccellenze dell’atletica foggiana. L’iniziativa patrocinata dal Comune di Manfredonia, organizzata dal Comitato Provinciale Fidal Foggia, vedrà convergere nella cittadina sipontina i podisti di tutta la provincia che nel corso della stagione 2014 hanno preso parte alle 14 gare del circuito di gare podistiche, fortemente voluto dal Comitato Provinciale Fidal Foggia, per incentivare la partecipazione alle gare del territorio, quale occasione di crescita umana, sportiva ed anche economica del territorio stesso. Idea principale del circuito Corricapitanata è la creazione di un circuito gare che coinvolgesse l’intero territorio provinciale – in programma c’erano gara su strada, in pista e una tappa di corsa in montagna – che ha interessato i maggiori centri della provincia per storia sportiva richiamando l’attenzione e la partecipazione anche di atleti provenienti da altre regioni, a conferma della validità del progetto e della buona capacità organizzativa espressa da alcune società podistiche.
Due i criteri per l’attribuzione dei punteggi, per le società il punteggio è stato calcolato in ogni tappa in base al numero degli atleti della società che ha concluso la gara, scartando i due risultati peggiori ad esclusione della prova su pista considerata tappa obbligatoria, mentre per gli atleti il punteggio è stato calcolato in base al piazzamento in classifica nelle singole tappe, escludendo i due risultati peggiori con un bonus di 25 punti per chi avesse partecipato alle 14 tappe del circuito.
Ad essere premiati saranno le prime 5 società:
- I Podisti di Capitanata (foggia);
- ASD Atletica Padre Pio (san Giovanni Rotondo);
- Podistica Sannicandro (Sannicandro Garganico);
- ASD Foggia Running (Foggia);
- Ass. Gargano 2000 Onlus Manfredonia (Manfredonia).
Mentre per gli atleti, il vincitore assoluto è Ciro Scopece dell’ASD Foggia Running, seguito dal compagno di squadra Alessandro de Marzo e da Luciano Calvano dell’ASD Velo Club Carpino Runners; tra le donne ad aggiudicarsi il circuito è stata: Grazia Ruscitto dell’ASD Podistica Sannicandro che ha preceduto Sabatina Carlone dell’ASD Dopolavoro Ferroviario e Lucia Pontone dei Podisti di Capitanata.
Il comitato provinciale Fidal Foggia, intende premiare anche i giovani che si sono distinti nella stagione agonistica 2014, ottenendo risultati anche in ambito nazionale, tra i quali: Bellusci Marco, Catallo Antonio, Conversano Luca, Cassavia Giuseppe, De Meo Fabrizia, Quitadamo Nicoletta, Vallario Maria.Durante la manifestazione ci saranno gli interventi di Angelo Giliberto, Presidente Comitato Regionale Fidal Puglia, Domenico Di Molfetta, Delegato CONI Foggia e i saluti di Angelo Riccardi, Sindaco di Manfredonia.

lunedì 23 febbraio 2015

Conclusi gli assoluti indoor, brilla nel lungo Marcell Lamont Jacobs 8,03


La seconda e conclusiva giornata dei Campionati Italiani Assoluti indoor a Padova è stata caratterizzata dalla bella prestazione ottenuta nelle qualificazioni del salto in lungo da parte di Marcell Lamont Jacobs (Fiamme Oro Padova), che nonostante il suo 8,03 che gli è valso la settima prestazione europea dell’anno e quinta italiana di sempre al coperto, non ha potuto prendere parte alla finale per un malanno subito proprio nella mattinata. Il titolo tricolore è andato così al pur talentuoso Emanuele Catania, 7,72 per il finanziere.
Il titolo nell’alto maschile, orfano del primatista italiano Marco Fassinotti, è andato ad un pimpante Silvano Chesani (Fiamme Oro) con 2,29. I 60 metri hanno incoronato Delmas Obou (Fiamme Gialle) in 6.66 e Audrey Alloh (Fiamme Azzurre), 7.34, in entrambi i casi migliore prestazione nazionale 2015. Nel peso maschile Daniele Secci con 19,56, arriva al primato personale che gli vale l’ ingresso nella top ten all time nazionale di specialità.
I 3000 metri donne rappresentano l’autentica sorpresa della giornata. Infatti Federica Del Buono (Forestale) cede il passo – e la maglia tricolore – a Giulia Viola (Fiamme Gialle), vincitrice con il personale abbassato a 8:56.23 (per lei doppietta dopo il successo nei 1500 di sabato); 9:01.19 per la Del Buono, crono che vale la miglior prestazione italiana promesse, al limite dei 23 anni).
Ancora il lungo in evidenza questa volta al femminile. Laura Strati (Atletica Vicentina), si migliora con 6,53, in una serie contraddistinta da altri tre salti oltre i 6,40. Matteo Galvan (Fiamme Gialle) è autoritario nei 400 metri, vinti con un buon 46.80, nonostante il contatto con il compagno di club Michele Tricca al termine del primo giro. Nell’omologa prova al femminile, si impone Chiara Bazzoni (Esercito) con 53,51. Doppietta negli 800 metri, dopo la vittoria nei 1500 di sabato, per Bussotti Neves (Atletica Livorno, 1:50.68); tra le donne, la spunta Elisa Cusma (Esercito), in 2:08.43. 

domenica 22 febbraio 2015

Prima giornata assoluti di Padova nel segno di Alessia Trost

E' andato tutto  secondo pronostico nella prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti indoor di ieri che hanno visto la vittoria di Alessia Trost nell’alto con la misura di 1,92, mancando poi, a classifica già decisa, l’appuntamento con l’1,97 che le avrebbe regalato la miglior prestazione personale dell’anno. Fluida nell’azione, alla friulana è venuta meno qualcosa in fase di rincorsa nel momento in cui ha spinto per salire a quote di livello mondiale.
Nel nuovo impianto di Padova, bella vittoria nei 1500 metri donne per di Giulia Viola (Fiamme Gialle), che si è imposta in 4:13.20 (primato personale), battendo l’ancora 15enne Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Creberg), capace di fissare nella circostanza, con 4:18.86, la miglior prestazione italiana allieve (al limite dei 18 anni, ma il crono è migliore anche del primato nazionale junior). 
Nel triplo donne, la sorpresa di giornata: titolo a Dariya Derkach (Aeronautica) con 13,84 (la misura della miglior prestazione promesse in sala, otto centimetri peggio di quella all’aperto); battuta Simona La Mantia (Fiamme Gialle), la favorita della vigilia, seconda con 13,75.
Bene nella prova al maschile Fabrizio Schembri (Carabinieri): per lui, maglia di campione italiano con la misura di 16,58. Vittoria nel getto del peso per la patavina Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) Maglia tricolore dei 60hs per Giulia Pennella (Esercito), che fissa la miglior prestazione italiana dell’anno con 8.08 (un solo centesimo di secondo peggio del proprio limite personale, non partita la Caravelli, che ha accusato un risentimento muscolare nel riscaldamento).
Al maschile, titolo per Hassane Fofana (Fiamme Oro) con 7.80. Maglia tricolore dei 1500 metri per Neves Bussotti (Atletica Livorno, 3:54.25), e nell’asta per Marco Boni (Aeronautica, 5,40). Nella marcia donne, notevole progresso per Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), laureatasi campionessa italiana dei 3km con 12:05.68 (48 secondi di miglioramento rispetto al precedente limite personale), piazzandosi al sesto posto nella graduatoria italiana di sempre. Titolo al maschile a Leonardo Dei Tos (Athletic Club, 19:16.34).

venerdì 20 febbraio 2015

Domenica si corre l’ 8a MARATONA “ANTONELLO DA MESSINA”

 Domenica Messina ospiterà per l’ 8a volta l’edizione della Maratona “Antonello da Messina”, manifestazione Internazionale di corsa su strada sulla distanza della Maratona di km 42,195 organizzata dall’Associazione Dilettantistica Polisportiva Odysseus Messina sotto l’egida della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera). La partenza per tutti i partecipanti è prevista per le ore 9.00 da PIAZZA UNIONE EUROPEA.
IL PERCORSO: Il percorso prevede come già detto la partenza da Piazza Unione Europea/Viale Garibaldi (corsia lato monte in direzione della Statua di Messina) IN DIREZIONE SUD, PASSAGGIO DENTRO PIAZZA CAIROLI, FINO ALLA T. CANNIZZARO, poi NELLA ZONA FALCATA, ENTRANDO, QUINDI, NELLA MARINA MILITARE, GIRANDO SOTTO LA MADONNINA PER POI TORNARE INDIETRO IN DIREZIONE NORD VERSO LA CHIESA DI GROTTE (passando nella Cortina del Porto, dal Viale della Libertà, Via Consolare Pompea), DOVE SI TORNA INDIETRO FINO a Piazza Unione Europea/Viale Garibaldi (corsia lato monte in direzione della Statua di Messina) dove c’è L’ARRIVO.Questo giro di 21,097 KM SARÀ FATTO PER 1 Volta per la Mezza Maratona e 2 VOLTE per la Maratona, con un tempo massimo di percorrenza previsto per i concorrenti di massimo 5 ore.
Alla manifestazione potranno partecipare tutti gli atleti tesserati alla FIDAL nelle diverse categorie agonistiche e promozionali (Juniores 18/19, Promesse 20/22 e Seniores/Master maschili e femminili) e atleti tesserati a Federazioni Straniere di Atletica Leggera affiliate alla IAAF.

giovedì 19 febbraio 2015

Campionati italiani assoluti : Padova è pronta per il debutto di Sabato 21 e domenica 22 febbraio


Padova è pronta ad accogliere l’edizione numero 46 dei Campionati Italiani Assoluti indoor, la prima nel suo nuovo Palaindoor. La Città del Santo torna così ad essere il teatro delle sfide per i Tricolore dopo aver accolto la massima rassegna su pista all’aperto nel 2007. Sabato 21 e domenica 22 febbraio tra piste e pedane del palas patavino sono attesi 496 atleti (218 uomini e 225 donne nelle gare individuali) compresi gli staffettisti di una quarantina di 4×200. 109 in tutto le società rappresentate. 26 titoli (13 maschili e altrettanti femminili) sono il bottino in palio insieme agli scudetti dei Campionati Italiani Indoor di Società attualmente detenuti dagli reatini della Studentesca CaRiRi e dalle milanesi della Bracco Atletica. Ma non solo. Le due giornate di Padova saranno, infatti, anche l’ultima occasione utile per puntare al traguardo azzurro degli Europei Indoor di Praga, in programma nella capitale della Repubblica Ceca dal 6 all’8 marzo.

mercoledì 18 febbraio 2015

Finale nazionale di lanci invernali, sabato a Lucca la Finale nazionale

 Sabato 21 e domenica 22 febbraio Lucca per il quarto anno consecutivo, si prepara ad ospitare la Finale Nazionale dei Campionati Italiani Invernali Assoluti, Promesse e giovanili (ovvero Junior e Allievi, che competono per un unico titolo). Il campo scuola “Moreno Martini” ospiterà i lanciatori di disco, giavellotto e martello per la massima rassegna nazionale invernale.
La manifestazione organizzata dall’Atletica Virtus CR Lucca oltre ad assegnare naturalmente gli scudetti 2015, servirà anche per definire le squadre che rappresenteranno l’Italia in occasione della Coppa Europa di lanci invernali, in programma a Leira (Portogallo) il 14 e 15 marzo e per l’incontro internazionale Junior e under23 di lanci, del 28 febbraio e 1° marzo a Lione (Francia), dove la nostra rappresentativa incontrerà quelle di Francia e Germania, e che si svolgerà in contemporanea con il triangolare junior indoor.
Infine, cliccando sul link sottostante, troverete l’elenco degli atleti ammessi alla finale nazionale di Lucca, con una precisazione dovuta all’annullamento delle seconde prove regionali previste in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto nel fine settimana del 7 e 8 febbraio. Potranno partecipare alla Finale Nazionale anche gli atleti che nel recupero – svoltosi il 14 e 15 febbraio – hanno ottenuto risultati uguali o migliori di quelle degli atleti già ammessi purché nelle prove precedentemente disputate non abbiano già conseguito due prestazioni.
ELENCO ATLETI AMMESSI alla finale.
 ORARIO 

martedì 17 febbraio 2015

Sara Dossena ed il keniano Serem vincono la Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon.

Sara Dossena e il keniano Elijah Tirop Serem hanno vinto ieri domenica 15 febbraio a Verona la Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon, la 21,097 chilometri con passaggi dentro all’Arena scaligera e arrivo in piazza Bra. Dossena, dell’Ateltica Brescia 1950, oltre a quella della vittoria ha avuto la soddisfazione, con il crono di  1h13:25, di avvicinare il proprio primato personale di 1h12:54 (2007 ). Alle sue spalle sono arrivate la svizzera Patricia Morceli (1h14:43) e l’azzurra della maratona Deborah Toniolo (Forestale) in 1h15:29, alla ricerca di una conferma tecnica verso una maratona in primavera. Quarta Federica Dal Ri (Esercito) in 1h15:56. Al maschile il podio è tutto keniano: il più veloce è Elijah Tirop Serem in 1h01:08 davanti a Robert Ndiwa (1h02:08) e Bernard Bett (1h03: 05). Primo degli italiani Eyob Faniel Ghebrehiwet (Atletica Brugnera Friulintagli) in 1:04:46 davanti a Gabriele Carletti (Athletic Terni, 1h04:49). Nonostante il vento forte erano in diecimila al via tra mezza maratona e Duo Half Marathon non competitiva, con oltre 800 team schierati in partenza pronti a darsi il cambio all’ottavo chilometro. 755 i team classificati. Grande protagonista è stato però il popolare cantante bolognese Gianni Morandi che ha tagliato il traguardo in posizione 5822 dopo 1h57:04. Con lui l’allenatrice, ex maratoneta azzurra, Laura Fogli.