mercoledì 26 agosto 2015

A Pechino il martellista polacco Fajdek ubriaco, paga il taxi con la medaglia d'oro

Stava per perdere  la medaglia d'oro  il polacco Pawel Fajdek neo campione del mondo di lancio del martello che ha festeggiato decisamente troppo la vittoria nella notte pechinese. E così, andato in un ristorante per brindare, non ha avuto scrupoli nel bere, pagando dazio. Brillo e felice, è salito su un taxi per tornare in
albergo, ma al momento di pagare... oplà: ha dato all'incredulo tassista la medaglia vinta poche ore prima. Il tempo di arrivare in camera, riprendersi un attimo e capire che l'aveva fatta grossa. Terrorizzato e angosciato, è sceso al volo alla reception: telefonata alla polizia denunciando lo "smarrimento", caccia al tassista, trovato nel giro di poco tempo. Poi, però, sono arrivati i guai: l'uomo al volante non ne voleva proprio sapere di ridare indietro l'oro: "Mi ha pagato con quella medaglia, altro che smarrita". Trattativa lunga e complicata (un cinese con un polacco...) ma alla fine tutto è andato a buon fine. La domanda sorge spontanea: quanto avrà pagato la corsa Fajdek?

Nessun commento:

Posta un commento