domenica 1 dicembre 2013

Infortunio Teddy Tamgho: il ritorno in gara nel 2015

 Una brutta notizia arriva dalla Francia dove Teddy Tamgho, campione del mondo del salto triplo questa'anno a Mosca, nel corso di un allenamento si è infortunato gravemente riportando la frattura  della tibia sinistra senza fortunamente l'interessamento del perone. La comunicazione è stata data il 27 novembre scorso dall’agente dell’atleta, Ludovic Olliere.
Il campione francese a causa di questo brutto incidente, dovrà saltare  l'intera stagione invernale e non potrà partecipare al Mondiale indoor, in programma a Marzo a Sopot in Polonia  e nonostante i tempi di recupero parlino di circa tre mesi, l'atleta ha  annunciato che il suo ritorno avverrà nel 2015 e di fatto salterà l'intero 2014.  Per il triplista che nel 2013 è  arrivato a saltare nel corso dei Campionati Mondiali di Mosca più di 18.00 metri, non si tratta del primo grave infortunio subìto in carriera, infatti già nel 2011 Tamgho fu costretto a restare fermo a causa di un brutto infortunio alla caviglia, fratturata a luglio. In quell’occasione l'atleta  subì ben due interventi chirurgici e tornò in pedana dopo più di 20 mesi.
Per la Francia è una tegola difficile da digerire in quanto, la stagione 2014, vedeva come manifestazione principale  i campionati europei di Zurigo dove Teddy Tamgho, puntava decisamente a l'oro. Speriamo che tutto si risolva al meglio e che il transalpino ritorni  al più presto a dare spettacolo in pedana come solo lui sa fare.
LA REDAZIONE

venerdì 29 novembre 2013

Gymnasiade in Brasile: oggi al via l'atletica con 37 azzurri

 Inizia domani a Brasilia (Brasile) la XV edizione delle Gymnasiadi estive, una sorta di Olimpiade studentesca organizzata e promossa dall’ISF (International School-Sport Federation) per ragazzi e ragazze tra i 14 e i 17 anni di età.
La nazionale italiana  sarà presente con 37 atleti,  23 ragazzi e 14 ragazze, tra cui spicca la presenza dell’argento mondiale dell’alto Erika Furlani insieme ad  altri protagonisti della rassegna iridata in Ucraina come i triplisti Simone Forte e Benedetta Cuneo (entrambi finalisti) e i primatisti nazionali under 18 del lancio delpeso  Sebastiano Bianchetti, Ilaria Casarotto  nel giavellotto e Giulia Camporese nel martello.
Il programma dell’atletica comprende quest’anno 36 prove in totale, equamente distribuite nei settori maschile e femminile: si ritorna a sdoppiare le gare di mezzofondo tra 800 e 1500 metri, mentre nel 2009 la distanza corsa era quella dei 1000 metri prevista anche dai Giochi Olimpici Giovanili. Le giornate di competizione – ospitate dall’impianto del Corpo Federale dei Vigili del Fuoco a Brasilia - saranno quelle del 29 e 30 novembre, poi un turno di riposo e chiusura prevista il 2 e 3 dicembre: tutte le giornate sono articolate in due sessioni, mattutine e pomeridiane (l’ora italiana è +3 fusi rispetto a quella locale).
l'Italia andrà in Brasile per confermare gli ottimi rizultati che hanno sempre contraddistinto questa manifestazione che hanno dato agli azzurri fino ad oggi  57 i titoli conquistati  nelle precedenti 14 edizioni e a Doha, quattro anni fa, i nostri ragazzi finirono secondi nel medagliere dietro la Francia con 5 ori, 4 argenti e 5 bronzi. A conquistare la vittoria furono allora gli ostacolisti Ivan Mach di Palmstein e José Bencosme, il pesista Daniele Secci, l’altista Alessia Trost ed infine la staffetta mista femminile.

 LA REDAZIONE

giovedì 28 novembre 2013

In Belgio, Veronica Inglese arriva terza nel cross di Roeselare

Nel week end appena trascorso, i  cross europei, hanno regalata all'Italia un ottimo terzo posto  di Veronica Inglese al Cross di Roeselare (Belgio). L'atleta dell’Esercito, campionessa tricolore dei 10km su strada,  ha chiuso in 22:08 arrivando alle spalle  dell’etiope naturalizzata belga Almensh Belete (21:33) prima al traguardo  con al secondo posto  Veerle Dejaeghere (21:56).
Un'altra bella prestazione per i colori azzurri  è arrivata dal Cross de l'Acier di Leffrinckoucke dove la under 23 Giulia Viola (Fiamme Gialle) si è piazzata 14^.  La campionessa italiana in carica di 1500 e 5000 ha perso un po’ di terreno nella parte centrale del percorso, molto ondulato e con lunghe salite, per poi reagire bene nel finale sino a chiudere in 25:11. La vittoria è andata nelle mani dell’etiope Ayelew Hiwot, vice campionessa del mondo in carica, capace in 22:30 di avere la meglio della kenyana Linet Masai (due volte vincitrice dell’Acier) al secondo posto in 22:31.  Terza è l’altra etiope, la dicannovenne Haftamnsh Tesfaye, in 22:46. A Leffrinckoucke buona prova anche per l’aviere Michele Fontana, dodicesimo al traguardo con il crono di 29:40 nella gara vinta dal kenyano Cornelius Kangogo in 28:07. Al 19° posto l’argento continentale under 23 nelle siepi Giuseppe Gerratana (Aeronautica) che ferma i cronometri a 30:28. Completano il podio maschile gli etiopi Mengistu Azmeraw, secondo in 28:14, e Adane Yihunilign terzo in 28:28.
Dall'Olanda infine è  arrivato  il decimo  posto di  Elisa Desco  dell'Atletica Alta Valtellina nell’International Warandecross di Tilburg. Il bronzo mondiale di corsa in montagna ha chiuso gli 8,1km del percorso in 28:45 nella gara vinta dalla padrona di casa  Sifan Hassan in 27:09. Seconda la portoghese Ana Dulce Felix (27:29), terza la svedese Meraf Bahta (28:01). Al 21° posto in 29:58, e quinta fra le under23, la campionessa italiana di maratonina Sara Galimberti (Bracco Atletica). Tra gli uomini arriva 15° con il crono di 31:30 Yassine Rachick della CentoTorri Pavia, con a vincere il belga Dame Tasama in 29:58.

LA REDAZIONE

martedì 26 novembre 2013

Domenica nel Cross Valsugana vincono Nasti e Roffino

Patrick Nasti
 La terza edizione del Cross della Valsugana a Levico Terme, seconda prova nazionale di corsa campestre  valida come test indicativo in vista dei Campionati Europei di Belgrado dell'8 dicembre prossimo, ha vistole vittorie di  Patrick Nasti (Fiamme Gialle) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre).

Ad aggiudicarsi la gara sui 9 km al maschile infatti, è stato il finanziere triestino Patrick Nasti che ha portato a casa la vittoria davanti al sorprendente Gabriele Carletti (Athletic Terni) ed il compagno di colori Gabriele De Nard (Fiamme Gialle). Alle loro spalle, si sono fatti piazzati Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) ed il vicecampione europeo di corsa in montagna Alex Baldaccini (Gs Orobie) che insieme ad Alessandro Turroni (Pro Patria), sesto, hanno formato il sestetto che ha caratterizzato l'intero svolgersi della prova, fino all'ultimo dei sei giri previsti.

Valeria Roffino invece, non ha avuto problemi nell'aggiudicarsi la gara  sui 7 chilometri della prova femminile. La giovane piemontese ha staccato tutti nella prima parte di gara al fine di evitare sorprese, interpretando quindi una prova in completa solitudine che l'ha condotta al traguardo davanti alla  palermitana Silvia La Barbera (Forestale) e sulla ventenne Martina Merlo (Aeronautica), sorpresa di giornata; quarto posto quindi per Giulia Francario (Esercito) seguita da Simona Santini (Atl. Brescia).
Anche nelle  due prove under 20, non ci sono stati problemi nell'aggiudicarsi le vittorie per  il padrone di casa Yemaneberhan Crippa (Gs Valsugana Trentino) e la vicentina Federica Del Buono (Forestale) si sono dimostrati troppo forti per il resto della concorrenza.

LA REDAZIONE

lunedì 25 novembre 2013

Firenze Marathon: vittoria per l'ucraino Sitkovskyy


La XXX edizione della Firenze Marathon andata in scena ieri nel capoluogo toscano prima della partenza degli oltre  11mila runners al via dai Lungarni nella bella mattinata di sole fiorentina, ha visto  i Maratonabili guidati dalla vicecampionessa del mondo di maratona Valeria Straneo, anche lei a spingere sulle carrozzine la pattuglia di ragazzi disabili. E' stato osservato anche  un minuto di silenzio per le vittime del maltempo in Sardegna. 9307 gli atleti arrivati al traguardo
La vittoria in campo maschile è andata all'ucraino Oleksandr Sitkovskyy, primo a tagliare il traguardo in piazza Santa Croce, con il crono di  2h09:14. L'atleta,  dodicesimo  alle Olimpiadi di Londra, sigla il primato personale  e stabilisce il secondo miglior risultato cronometrico di sempre nella 42,195km di Firenze. Sitkovskyy è anche il primo atleta non africano a vincere dal 2003, quando il successo andò ad Angelo Carosi.  Sul secondo gradino del podio sale invece  Geoffrey Gikuni Ndungu con il crono di 2h12:18.
Tra le donne la vittoria va in Etiopia con il successo di Abeba Tekulu Gebremeskel in 2h30:37. E’ il quarto anno consecutivo che a Firenze, in campo femminile, vince un’etiope. Dietro di lei, seconda per la terza volta la marocchina Hanane Janat in 2h36:01 (nel 2011 chiuse in 2h34:20 e lo scorso anno in 2h34:21).

LA REDAZIONE

domenica 24 novembre 2013

Oggi a Levico Terme (Trento) la seconda prova di corsa campestre in vista degli Europei

 La stagione dei cross sta entrando nel vivo  e oggi  a Levico Terme in provincia di Trento ci sarà il  terzo Cross della Valsugana  che si svolgerà nel parco del lido, prova valida come selezione per i Campionati Europei di Belgrado previsti per l'8 dicembre. Il via delle gare è previsto per le ore 10 con le categorie amatoriali e master che cederanno quindi il passo alle prove giovanili per arrivare alle sfide under 20 femminile (11.30) e maschile (12.00) e successivamente alle gare assolute, con le donne al via alle 12.30 e mezz'ora più tardi, a chiudere, gli uomini.
Tra gli iscritti alla competizione maschile di 9 km, va tenuto sotto controllo il bellunese Gabriele De Nard (Fiamme Gialle), capitano azzurro, vincitore di entrambe le precedenti edizioni e pronto a completare la tripletta di vittorie consecutive. Insieme  al finanziere di Sedico,  vanno segnalati anche  il compagno di colori Patrick Nasti (Fiamme Gialle), Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto), Manuel Cominotto (Esercito), oltre agli specialisti della corsa in montagna Alex Baldaccini (Gs Orobie) e Martin Dematteis (Podistica Valle Varaita).
In campo femminile  sui 7 km , l'attenzione sarà invece rivolta soprattutto sulle due piemontesi Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) e Valentina Costanza (Esercito), in una sfida che coinvolgerà anche la lombarda Sara Galimberti (Bracco Atletica), la trevigiana Valentina Bernasconi (Atletica Mogliano), la palermitana Silvia La Barbera (Forestale) e le due ventenni Martina Merlo (Aeronautica) e Maria Virginia Abate (Bracco Atletica).

LA REDAZIONE

sabato 23 novembre 2013

Domenica i cross di Alcobendas (Spagna), di Roeselare (Belgio, di Tilburg (Paesi Bassi) e di Volvic e Acier(Francia)


La stagione dei cross è nel pieno svolgimento e anche domani (stesso giorno del III Cross della Valsugana di Levico Terme) sono diversi gli appuntamenti dedicati alla specialità in tutta Europa. In vista dei campionati Europei di cross in scena a Belgrado (Serbia) l’8 dicembre prossimo, sono tanti gli italiani che si metteranno alla prova in test agonistici in tutta Europa.

Nadia Ejjafini (Esercito) sarà impegnata sabato in Francia nel Cross Volvic Elite di Volvic (a una ventina di chilometri da Clermont Ferrand) mentre punta dritta agli Europei la compagna di società Elena Romagnolo. Entrambe le atlete di Andrea Bello hanno partecipato la settimana scorsa a Burgos al X Cross Internacional de Atapuerca. Restando in Francia il tradizionale Cross de l'Acier di Leffrinckoucke vedrà entrare in azione l’argento continentale under 23 nelle siepi Giuseppe Gerratana (Aeronautica), Michele Fontana (Aeronautica) e la campionessa italiana di 1500 e 5000 Giulia Viola (Fiamme Gialle). Il vincitore del cross di Volpiano (il 10 novembre), il poliziotto Simone Gariboldi, gareggerà in Spagna in occasione del XXXII Cross Internacional de la Constitución di Alcobendas (Madrid).

Salendo ancora più a nord, ecco la tricolore dei 10km su strada Veronica Inglese (Esercito) in Belgio al Cross di Roeselare (Belgio). La campionessa italiana under 23 di maratonina Sara Galimberti (Bracco Atletica) e l’azzurra della montagna Elisa Desco (Atletica Alta Valtellina), bronzo mondiale di corsa in montagna, correranno invece nell’International Warandecross di Tilburg, nei Paesi Bassi.

LA REDAZIONE

venerdì 22 novembre 2013

Oggi parte il processo Francioni contro il Comune di Corridonia

Francioni Gianluca
Riceviamo e pubblichiamo volentieri l'articolo che ci ha inviato l'ufficiostampa di Francioni Gianluca.

Parte questa mattina il processo che vede l'ex Primatista Italiano di getto del peso Francioni Gianluca chiamare in causa il Comune di Corridonia e il gestore dello stadio Martini per un'istanza di risarcimento danni intentata dall'atleta dopo l'infortunio al ginocchio destro che lo ha visto coinvolto nel 2010 a causa del cedimento della pedana di lancio dove si stava allenando.

Una veduta del Tribunale di Macerata

Oggi alle 9,30 presso il Tibunale di Macerata, sono attesi per la prima udienza gli avvocati delle parti. A rappresentare Gianluca Francioni sarà chiamato l'Avvocato Giancarlo Nascimbeni di Macerata, particolarmente esperto in diritto sportivo.
Avvocato Giancarlo Nascimbeni

-La carriera sportiva

Gianluca Francioni ha iniziato la carriera agonistica nel 1984, ha stabilito il primato italiano di getto del peso allievi nel 1990 a Civitanova Marche (MC) con m. 18,32 sotto la guida tecnica del padre allenatore Mario, scomparso prematuramente per una malattia due anni dopo.
È stato convocato cinque volte in nazionale. Ha vestito la sua prima maglia azzurra nel luglio del 1990 mentre militava per il 2° anno nella categoria Allievi in un incontro con la Spagna disputato nella città di Macerata e l'ultima nel febbraio del ’95 quando è stato convocato  in un incontro Russia – Italia a Mosca (Russia) nella categoria promesse indoor, valevole come selezione per i campionati europei under 23.
Oggi l’atleta è seguito da coach Tony Naclerio coordinatore della squadra Usa di lanci ai campionati mondiali di Tokio e si è allenato con lui presso il campus della Rutgers University in New Jersey (Usa) dove era anche iscritto al corso di laurea in “Biology and Chemistry” (chimica e biologia), alternando i suoi allenamenti tra gli Stati Uniti e l’impianto “Martini” di Corridonia.

da Comunicato di Francioni ufficiostampa



giovedì 21 novembre 2013

Risultati corse su strada del'ultimo fine settimana

Iniziamo la nostra consueta cronaca dei risultati delle corse su strada che si sono disputate  il week end scorso in giro per l' Italia con la prima manifestazione che segnaliamo,  la Ultra K Marathon, organizzata a Salsomaggiore (Parma) dalla Forti e Liberi Atletica e parte del Grand Prix IUTA di Ultramaratona 2013 arrivata quest'anno alla VII edizione. La vittoria è andata a Antonio Armuzzi della Cantù Atletica che  ha portato a termine i 50km in 3h30:09 arrivando davanti a  Giorgio Bosi del GS Toccalmatto (3h35:09) e Filippo Giannetto del GP Casalese (3h37:46). Tra le donne la prima al traguardo è Monica Baldi del G.P. Avis Vigevano in 4h20:24. Al secondo posto Giovanna Cavalli (Runners Bergamo) in 4h27:22 e al terzo Lorena Piastra CDP T&RB Group Perugia (4h27:54).
Passando in Sardena, un'altra corsa che si è dimostrata molto interessante è stata la XVII Maratonina Città di Uta(Cagliari) con l'ottima organizzazione della Polisportiva Uta 2000. Qui la vittoria non parla italiano, infatti il vincitore è stato  Il kenyano Hillary Kiprono Bii (Atletica Futura A.S.D) che ha vinto in 1h03:07.  Dietro di lui il connazionale Eric Sebahire (Acsi Campidoglio Palatino) in 1h03:30 e Pasquale Rutigliano in 1h09:42. Tra le donne la vittoria va a Soumiya Labani (Alteratletica Locorotondo) in 1h14:14 davanti a Eunice Chebet (Atletica Futura A.S.D.) in 1h14:17. Prima italiana, al terzo posto, la sarda Claudia Pinna (CUS Cagliari) in 1h15:49.
Concludiamo questo breve giro d'Italia ritornando nel continente e fermandoci nella capitale che ha regalato un'altra interessante gara, la XIV Corriamo al Tiburtino, gara su strada disputata a Roma sui 10 chilometri. La vittoria al femminile  è andata a Margherita  Magnani in 34:47 davanti a  Giulia Viola in 35:22. Al terzo posto Eleonora Bazzoni (Running Club Futura) in 35:30. Tra gli uomini invece podio tutto kenyano grazie a Daniel Kipkirui Ngeno (Running Club Futura, primo in 28:05), Erastus Kipkorir Chirchir (Atletica Futura Roma, 28:08) e Paul Kipchumba Sugut (Ass.Atl.Libertas Orvieto, 28:10).

LA REDAZIONE

martedì 19 novembre 2013

Migliori atleti mondiali 2013 vincono Bolt e Shelly-Ann Fraser-Pryce

 Shelly-Ann Fraser-Pryce e Usain Bolt
 La Jamaica si porta a casa  entrambi i premi con Usain Bolt e Shelly-Ann Fraser-Pryce che  si sono aggiudicati il titolo di “Miglior atleta mondiale dell’anno 2013”  nella premiazione che si è svolta Sabato 16 novembre  a Montecarlo durante l’annuale Gala organizzato dalla Iaaf,la federazione mondiale dell'atletica. Per Bolt  si è aggiudicato  il quinto titolo personale, il terzo consecuti , superando nella votazione finale l’altista ucraino Bohdan Bondarenko e il fondista britannico Mo Farah.
Per il 27enne sprinter jamaicano, il premio arriva  al termine dell’ennesima stagione vissuta da dominatore che lo ha visto aggiudicarsi tre  ori nei mondiali  di Mosca  rispettivamente nei 100, nei 200 e nella  4x100 metri. La sua stagione si è dipanata attraverso la vittoria di 10 delle 11 gare sui 100 metri alle quali ha preso parte (batterie incluse) ed in tutte e cinque quelle sui 200. L'unica sconfitta  al Golden Gala di Roma, ad opera dell'americano Justin Gatlin
Tripletta mondiale a Mosca anche per Shelly-Ann Fraser-Pryce (battute l’ostacolista ceca Zuzana Hejnova e la pesista Valerie Adams), il cui 10.71 nei 100 metri è certamente la cosa più bella realizzata nel corso del 2013.

Al gala di Montecarlo  è arrivato un premio anche per l’Italia grazie a Gianni Merlo (da sempre “firma” della Gazzetta dello sport, oltre che presidente dell’AIPS) a cui è andato il premio come miglior giornalista.

LA REDAZIONE

lunedì 18 novembre 2013

A Torino Ivana Iozzia vince la Turin Marathon

Ivana Iozzia
 La XXVII edizione della Turin Marathon Gran Premio La Stampa si tinge d'azzurro grazie a  Ivana Iozzia che  vince in solitaria la sua prima grande maratona in 2h34:12, davanti allla portoghese Monica Da Silva  che gli arriva alle spalle con più  di  sei minuti (2h41:43) di ritardo. Al terzo posto un'altra italiana,  Elena Casaro (Essetre Running) in 2h43:00. La comasca del Calcestruzzi Corradini Excels  aveva in archivio un 2h34:52 siglato a Venezia nel 2007 seguito l’anno successivo da un 2h34:07alla maratona di Carpi.
Ancora  tutto kenyano invece il podio  tra gli uomini con Patrick Terer a doppiare in 2h08:52 il successo dello scorso anno. Terer, che ha cambiato marcia intorno al 34° chilometro, ha staccato i connazionali Benjamin Kolum (2h09:50) e Samson Kagia (2h10:38). Il primo italiano al traguardo è l’aviere Domenico Ricatti, che chiude al quinto posto con il crono di 2h16:42. Sesto è Stefano Scaini del Running Club Futura in 2h17:25. La Turin Marathon, una IAAF Silver Label Road Race, ha contato  al traguardo più di 3.000 atleti.

LA REDAZIONE

sabato 16 novembre 2013

Inizia per l'atletica il 29 novembre la Gymnasiade 2013

L' ultimo appuntamento di una grande stagione giovanile sono le Gymnasiadi di Brasilia cne rappresentano anche l'evento più importante nel calendario dell'ISF (International School Sport Federation).  Stefano Baldini direttore Tecnico del settore giovanile ha ufficializzato l'elenco degli atleti selezionati per la XV Gymnasiade di Brasilia (Brasile). Il programma dell'atletica si svilupperà su 5 giornate (dal 29 novembre al 3 dicembre) che vedranno impegnati 37 azzurrini (23 ragazzi e 14 ragazze) della categoria Allievi (nati 1996-97).
 Tra gli atleti in partenza per il Brasile spicca il nome di Erika Furlani, argento nel salto in alto ai Mondiali di categoria a Donetsk. Presenti anche altri protagonisti della rassegna iridata in Ucraina come i triplisti Simone Forte e Benedetta Cuneo (entrambi finalisti) e i primatisti nazionali under 18 del lancio delpeso  Sebastiano Bianchetti, Ilaria Casarotto  nel giavellotto e Giulia Camporese nel martello.

QUESTO L'ELENCO DEGLI AZZURRI CONVOCATI:

ALLIEVI:
100    Rossi Davide  (G.S. Bernatese)
200    Mulassano Ferdinando (A.S.D. Atl. Mondovì)
          Pettorossi Diego Aldo (S.E.F. Virtus Emilsider BO)
400    Vanzo Leonardo (Atl. Insieme New Foods VR)
          Leonardi Giuseppe (A.S.D. Cus Catania)
800    Bouih Yassin (Reggio Event's)
          Peron Jacopo (U. Pol  Gavirate)
1500  Pilati Lorenzo (Atl. Valli Di Non E Sole)
2000st Abdelwahed Ahmed  (Fiamme Gialle G. Simoni)
              Ettaqi Said (G.S. Orecchiella Garfagnana)
400hs  Beria Matteo (Atl. Vicentina)
             Biondo Giuseppe (A.S.D. Cus Palermo)
Alto    Longhi Michele  (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni)
             Lari Filippo (Atletica Livorno)
Asta   Biancoli Federico (Atl. Rigoletto)
Lungo  Randazzo Filippo (Pro Sport 85 Valguarn.)
               Aldeghi Andrea (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni)
Triplo   Bocchi Tobia (Cus Parma)
               Forte Simone (Acsi Campidoglio Palatino)
Peso    Fabbri Leonardo (Atletica Firenze Marathon S.S.)
Peso e Disco  Bianchetti Sebastiano (Atl. Studentesca Ca.Ri.Ri.)
Martello         Di Blasio Tiziano (Fiamme Gialle G. Simoni)
Giavellotto    Zagler Andreas (Asv L.C. Bozen Raiffeisen)

ALLIEVE.
100 Fiorese Beatrice (Atl. Vicentina)
200 Niotta Alessia (Atl. Sestese Femminile)
400 Mangione Alice (A.S.D. Cus Palermo)
800  Bellò Elena (Atl. Vicentina)
1500/3000  Salera Silvia (S.S. Lazio Atletica Leggera)
100hs Mulatero Agnese (Asdp Atletica Pinerolo)
400hs Folorunso Ayomide (Cus Parma)
Alto     Omoregie Eleonora (Atletica Udinese Malignani)
              Furlani Erika (Atl. Studentesca Ca.Ri.Ri.)
Asta    Semeraro Francesca (Alteratletica Locorotondo)
Lungo Andreis Eleonora (Lib. Valpolicella Lupatotina)
Lungo e Triplo  Cuneo Benedetta (Atletica Firenze Marathon S.S.)
Martello          Camporese Giulia (Cus Padova)
Giavellotto     Casarotto Ilaria (Atl. Vicentina)

LA REDAZIONE

venerdì 15 novembre 2013

A Torino Domenica 17 novembre al via la XXVII edizione della Turin Marathon

Domenica prenderà il via a Torino  la XXVII Turin Marathon Gran Premio La Stampa, presentata proprio in questi giorni nel capoluogo piemontese.  Particolare il premio speciale per i vincitori  della maratona maschile e femminile che consiste in un pregiato tartufo bianco d’Alba offerto dalla Regione Piemonte. Sono stati il Presidente di Turin Marathon Luigi Chiabrera e il Presidente del Comitato Regionale della  FIDAL Piemonte Maurizio Damilano a presentare la manifestazione che anche quest’anno sarà accompagnata da StraTorino e Junior Marathon e coinvolgerà, oltre a Torino, anche i comuni di Moncalieri, Nichelino e dell’Ippodromo di Vinovo. Diretta  TV su RaiSport 2 domenica 17 novembre dalle 9.00 alle 12.00

 Nella gara maschile è prevista la presenza del keniano Patrick Kipyegon Terer,  vincitore dell’edizione dello scorso anno quando si impose con il tempo di 2h10:34.  Terer dovrà vedersela con i connazionali Benjamin Kolum Kiptoo (che vanta un personale di 2h06:31), Peter Kariuki Wanjiru (2h12:11) e Samson Mungai Kagia (2h10:42). Tra gli italiani si attendono  al via il campione italiano 2011 Giovanni Gualdi (Fiamme Gialle), insieme a Domenico Ricatti (Aeronautica) e Stefano Scaini (Running Club Futura).
Al femminile sarà una lotta tutta italiana tra  Ivana Iozzia (Calcestruzzi Corradini Excelsior), Fatna Maraoui (Esercito) e Marzena Michalska (Fiamme Oro). Le azzurre se la dovranno vedere con la svizzera  Angela Haldimann (02:53:30), l’estone Liina Luik (02:42:27) e la debuttante portoghese Monica Da Silva.

LA REDAZIONE

giovedì 14 novembre 2013

Tutto è pronto in Polonia per i Mondiali indoor 2014

 Sono stati presentati a Sopot in Polonia una settimana fa , i Campionati Mondiali di atletica leggera che si disputeranno dal  7 al 9 Marzo. I testimonial dell'evento sono stati i due padroni di casa, il lanciatore di peso, 2 volte campione olimpico  Tomasz Majewski capace di vincere,unico nella storia dei giochi, consecutivamente l'edizione del 2008 e del 2012 e il campione Europeo indoor 2013 l'ottocentista Adam Kszczot. Saranno loro a rappresentare la Polonia in quello che sarà l'appuntamento indoor più importante del 2014, edizione che viene dopo quella di Istanbul  nel 2012.
Sopot è una piccola città polacca  situata sulla costa del Mar Baltico, tra Danzica e Gdynia a circa 400 km a nord di Varsavia, circondata dal parco paesaggistico delle Tre città,  con un lungomare che si estende per circa  4,5 km con le spiagge sabbiose del Golfo di Danzica. Dista circa 18 km dall'Aeroporto Internazionale di Sopot Danzica .
Sono attesi per questo evento circa 1500 tra atleti accompagnatori e tecnici provenienti da 160 paesi. Saranno circa 140 milioni gli telespettatori nel mondo che potranno assistere da casa ai campionati (speriamo che anche in Italia ci sia la diretta delle gare, ma visto che ci sono ancora 4 mesi prima dell'inizio, ci sembra ancora prematura fare una previsione) con 87 paesi che trasmetteranno l'evento per più di 1800 ore televisive. Sono attesi a Sopot 8000 appassionati che ogni giorno seguiranno le competizioni nel moderno palazzetto indoor nell'Arena Ergo.

Molti i commenti positivi delle autorità polacche, Janusz Lewandowski , commissario europeo per il Bilancio e il Presidente della Athletic Club di Sopot: "Sono felice che questa sia la  prima volta che la Polonia ospiterà un prestigioso evento sportivo." Irena Szewińska , Membro della IAAF (Federazione Internazionale di Atletica Leggera), "In Polonia, non c'era mai stato un  evento sportivo di questa portata, e l' Arena Ergo di  Sopot  sembra essere il posto perfetto."

LA REDAZIONE

mercoledì 13 novembre 2013

Risultati corse su strada 9 e 10 novembre tra Cuneo e Ravenna

Anna Incerti
Il fine settimana appena trascorso è stato caratterizzato da numerose corse su strada in giro per l'Italia. Iniziamo il nostro breve racconto cone quella che si è disputata a Cuneo, dove nella XXV edizione della Asics Run, percorso cittadino di 10 km, va segnalato il terzo posto di  Anna Incerti, campionessa  europea di maratona che ha conquistato questo ottimo risultato  al rientro alle competizioni dopo la sosta per la maternità (a maggio ha dato alla luce Martina, figlia di Stefano Scaini).  La vittoria è andata alla marocchina della LBM Sport Team Janat Hanane davanti alla kenyana Hellen Jepkurgat (Running Club Futura)
 Tra gli uomini il Kenya che fa tripletta nella classifica maschile con il successo che va a Erastus Kipkorir Chirchir (Atl. Futura Roma) davanti al connazionale e compagno di club Bii Hillary Kiprono, secondo nella mezza maratona di Cremona di quest’anno; terzo gradino del podio ancora kenyano con Mathew Kiprotich Rugut (Atl. Futura ASD). Primo degli italiani Michele Palamini (GAV Vertova), fresco vincitore dell’incontro internazionale U23 di corsa su strada a Cremona, che a Cuneo chiude al 6° posto. Da segnalare anche il 14° posto di Francesco Bona (Aeronautica). La classifica della Coppa delle Alpi,  manifestazione per rappresentative regionali e nazionali giunta alla VII edizione, vede il successo tra gli uomini della Lombardia davanti alla Francia e al Piemonte; al femminile vince la Francia davanti a Lombardia e Piemonte.
La seconda manifestazione che mettiamo in evidenza è quella della XV Maratona Internazionale Ravenna Città d'Arte organizzato dal Ravenna Runners Club ASD dove ci sono stati più di 1600 i partecipanti alle gare competitive a cui vanno aggiunti i circa 2000 delle non competitive. Qui la  vittoria è andata  al kenyano Nicodemus Biwott della Farnese Vini con il tempo di 2h28:08 davanti al lettone Renars Roze (2h28:43) e a Marco Serasini dell’ASD Tosco-Romagnola (2h38:13).
Tra le donne successo dell'azzurra Barbara Cimmarusti dell'Atletica Futura ASD in 3h07:16 davanti a Simonetta Lazzarotto dell’ ASD Atletica Iron Gym  (3h12:34) e a Maida Del Zotto del G.P. Livenza Sacile (3h13:53).


LA REDAZIONE

martedì 12 novembre 2013

Premio miglior Maratoneta 2013, vincono WILSON Kipsang ed Edna Kiplagat

Sono stati  Wilson Kipsang e Edna Kiplagat i migliori maratoneti mondiali del 2013.    I due atleti kenyani hanno ricevuto questo prestigioso premio nel corso della cerimonia dell' Award Gala ad Atene, in Grecia Venerdì scorso.
Kipsang quest'anno ha battuto il record mondiale nel corso della maratona di Berlino  di fine settembre con il  tempo di 2:03:23 . Il primatista mondiale appena ricevuto l'ambito premio ha commentato :"Questo premio dovrebbe diventare una fonte di ispirazione per i giovani atleti , non solo nel mio paese , ma in tutto il mondo . "
Kiplagat invece è stata  la prima donna a riconfermare il suo titolo mondiale di Maratona vincendo a Mosca tre mesi fa .L'atleta keniana nel mese di aprile , ha conquistato il secondo posto  nella Maratona di Londra con 2:21:32 . "Vincere il premio di miglior maratoneta dell' anno è stato veramente  speciale per me . E ' un onore essere scelta tra tutti i migliori corridori del mondo ", ha detto Kiplagat .

C'è stato un riconoscimento anche per l'Italia che ha ricevuto il Premio Green. Questo riconoscimento è stato assegnato alla maratona di Milano per i passi avanti fatti per il rispetto del verde. Infatti a Milano, tutti i partecipanti hanno ricevuto un biglietto gratuito per il trasporto pubblico senza dover utilizzare le proprie auto.
Anche il prossimo anno il premio di miglior maratoneta dell'anno verrà ospitato da Atene che senz'altro rappresenta  il posto più giusto per un evento del genere.

LA REDAZIONE



lunedì 11 novembre 2013

Cross di Volpiano, vincono Elena Romagnolo e Simone Gariboldi

Elena Romagnolo
E' iniziata ieri la stagione dei cross a Volpiano (TO) in vista dei Campionati Europei di Belgrado del prossimo 8 dicembre. Al femminile la vittoria è andata a Elena Romagnolo rappresentante dell'esercito che ha portato a termine i 7 km del percorso con un buon riscontro finale. Alle sue spalle si piazza un’ottima Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), bronzo ai mondiali di corsa in montagna; la cuneese, partita nel gruppo di testa, è stata l’unica nella fase finale che è riuscita a tenere il ritmo della Romagnolo, lasciandosi staccare solo nell’ultimo giro. Terzo posto per Valentina Costanza . Per le under 23 la vittoria è andata a Giulia Viola (Fiamme Gialle).
La gara maschile invece, ha visto la vittoria di Simone Gariboldi (Fiamme Oro) autore di una bellissima rimonta nel giro finale che gli consente di superare il campione italiano di maratonina Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) che aveva sino a quel momento condotto la gara. Terzo  Michele Fontana seguito da Gerratana e Baldaccini; seguono Nasti e Alessandro Turroni (Cus Milano).
Nelle categorie giovanili successo tra gli juniores (6 km) per i gemelli Dini dell’Atl. Livorno con Lorenzo a precedere Samuele: entrambi sono già inseriti nell’elenco dei preselezionati per Belgrado. Terza piazza per l’allievo Yohanes Chiappinelli (Montepaschi Atl. Siena) davanti a  Italo Quazzola (Atl. Piemonte) e a Nekagenet Crippa (GS Valsugana). Sui 4 km della prova riservata alle junior e allieve, vittoria per Giulia Mattioli (Atl. Casinardo) che precede l’allieva Angelica Olmo (Cus Pavia) e Costanza Martinetti (Cus Perugia).
Prossimo appuntamento il Cross della Valsugana in agenda domenica 24 novembre.


LA REDAZIONE

sabato 9 novembre 2013

Corse su strada: questi gli appuntamenti di domani 10 novembre

Daniele Caimmi
Mentre la stagione delle corse campestri parte in questo week end da Volpiano (TO), domani le corse su strada continuano la loro attività sempre molto impegnativa. Saranno infatti numerose le gare che si svolgeranno in questo fine settimana in giro per l'Italia.
Una di queste è  la la XV Maratona Internazionale Ravenna Città d'Arte, organizzato dal Ravenna Runners Club ASD con partenza dal Pala de Andrè, a Piazza del Popolo. Annunciati alla partenza i kenyani Julius Kiprono Mutai e Nicodemus Biwott (A.S.D. Farnese Vini) con il lettone Renars Rose a difendere i colori del vecchio continente. Tra gli italiani sono attesi invece Daniele Caimmi (Atletica Potenza Picena) e Giovanni Ruggiero (Forestale).
Ci sarà anche la Garda Trentino Half Marathon, organizzata dall’ A.S. Trentino Eventi a Riva Del Garda (TN). dove  sono 3.850 gli atleti iscritti . Si parte dal Palafiere, in località Baltera, con arrivo in Piazza Tre Novembre a Riva del Garda. Un percorso veloce, in gran parte rinnovato che tocca il comune di Torbole, attraversa quello di Arco per concludersi sul lungolago. Ai partecipanti alla gara competitiva si aggiungono anche i 500 camminatori che prenderanno parte alla Walk of Life Telethon Family Run, corsa benefica di 7km dedicata alle famiglie.
Andando verso sud, l'appuntamento è per la mezzamaratona con partenza da dal centro di Collepasso (LE). Il percorso si snoda tra gli uliveti secolari delle campagne salentine e i comuni di Aradeo, Seclì e Neviano. L’organizzazione è della ASD Saracenatletica Collepasso

LA REDAZIONE

venerdì 8 novembre 2013

Corsa in montagna, a Muggia (Trieste) vince Antonella Confortola

Antonella Confortola
 Il fine settimana appena trascorso come sempre accade in questo periodo dell' anno è stato caratterizzato da diverse manifestazioni in giro per l'Italia. Una di quelle che si sono distinte è stata la VII EuroMarathon - Eco Trail della penisola di Muggia (Trieste). La gara, organizzata dall’A.S.D. Envirude con un dislivello di +/- 800 metri e un suggestivo percorso panoramico a ridosso del mare, ha visto partecipare circa 400 runner sui 23 km fra la slovena Punta Grossa e l’arrivo a Muggia (Trieste).
Le vittorie sono andate in campo femminile ad Antonella Confortola (Forestale) e al maschile allo sloveno Mitja  Kosovelj.  L'azzurra  quest’estate vincitrice del Challenge Mondiale di corsa in montagna lunghe distanze, ha fatto gara da sola imponendosi in 1h48:6 davanti alla slovena Andreaja Godec (1h58:9) e al triestina Eva Paternoster (Gs Val Rosandra,2h07:06). 
Al maschile Kosovelj ha avuto la  meglio sul neozelandese pluriridato di corsa in montagna (e marito di Confortola) Jonathan Wyatt (Atletica Trento CMB) e sull’azzurro Gabriele Abate (Orecchiella Garfagnana). Lo sloveno due volte campione mondiale di corsa in montagna lunghe distanze ha preso il largo già nei chilometri iniziali, correndo gran parte della gara in solitaria e tagliando il traguardo in 1h28:47. Dietro di lui appaiati Wyatt e Abate, con il neozelandese (1h30:56) capace di staccare Abate (1h31:38) negli ultimi 4km. 

LA REDAZIONE

giovedì 7 novembre 2013

Valeria Roffino vince la Apple Run di Sabato scorso

Valeria Roffino
La 6^ edizione della Apple Run che si è disputata sabato 2 novembre ha visto il successo al femminile dell'azzurra  Valeria Roffino rappresemntane del gruppo sportivo Fiamme Azzurre. In campo maschile invece la vittoria finale è andata al  keniano Bii Boniface Kiprono.
La biellese, già primi lo scorso anno ha preso subito il comando della corsa portando a casa una vittoria netta in 34:25 nonostante l’andatura controllata a causa di un leggero fastidio al polpaccio destro. Per Roffino il prossimo appuntamento è il Cross di Volpiano del 10 novembre, prima prova di selezione per i Campionati Europei di dicembre. Alle sue spalle procede un terzetto composto da Catherine Bertone (Atl. Calvesi), al secondo posto in 34:44 e Giorgia Morano (CUS Torino) al terzo in 35:11. 

Kiprono," marchigiano " dell' Atl. Potenza Picena, ha chiuso  la sua prova in 30:19 grazie a una gara di testa fin dal primo metro, dopo aver staccato nel terzo e ultimo giro il marocchino Lhoussaine Oukrid (Pro Patria Varese, 30:29) e l'italiano Stefano Guidotti Icardi (CUS Torino, 30:46).
 La manifestazione, organizzata splendidamente  dall’Atletica  Apple run Team Nuova Cavour, si è sviluppata sul percorso cittadino di 10km ed è riuscita ad attirare un buon numero di partecipanti, infatti alla fine si sono contati oltre 600 atleti in gara. 

LA REDAZIONE

mercoledì 6 novembre 2013

Europei 2018 di atletica assegnati a Berlino

Lo Stadio di Berlino
Sarà Berlino a ospitare nel 2018 i Campionati Europei all'aperto di atletica leggera. La decisione è stata presa dal consiglio della Federazione Europea di atletica leggera sabato 2 novembre. Tutto è andato secondo pronostico nell'assegnazione della manifestazione continentale alla città tedesca che aveva già ospitato  nello stadio olimpico rispettivamente  i Campionati Mondiali  nel 2009, i campionati  europei di Stoccarda 1986 e di  Monaco 2002. Quindi la cronologia degli Europei è stata definita in questo modo: nel 2014 toccherà a Zurigo, dopo 2 anni sarà il turno di Amsterdam nel 2016 ed  infine proprio la neo Berlino nel 2018.
Il presidente della DLV, la Federazione Tedesca di Atletica, Clemens Prokop ha assicurato che i campionati saranno organizzati con il più alto livello tecnico e con condizioni eccellenti per gli atleti e sicuramente arrivando dalla Germania, queste dichiarazioni non possono che essere condivise da tutti.

LA REDAZIONE

martedì 5 novembre 2013

Risultati della Corsa dei Santi di Roma del 1 Novembre

La Capitale nel giorno della festa dei Santi , ha accolto  4000 podisti che hanno corso i 10,5 chilometri della prova competitiva (1500 i partecipanti alla non competitiva di 3.5 chilometri), dando alla manifestazione un riscontro di livello nazionale. Sul traguardo sono arrivati in 3764 (2993 uomini e 771 donne), nuovo record della corsa con quasi 1000 arrivati in più rispetto allo scorso anno (2749 arrivati nel 2012). Podisti che al termine della loro prova hanno avuto la grande fortuna di ricevere, in occasione dell'Angelus, la benedizione di Papa Francesco.
La vittoria finale  è andata al keniano Daniel Kipkirui Ngeno, che ha chiuso in 30:35. Al secondo posto si è piazzato l'altro keniano Erastus Chirchir, che ha chiuso con soli 4 secondi di ritardo (30:39), al terzo sempre un keniano, Paul Sugut (30:47). Primo degli italiani è risultato Gianmarco Buttazzo del CS Esercito, giunto 4 in 31:01. Anche in campo femminile il successo c'è stata una tripletta keniana. La vittoria è andata a Eunice Chebet, che ha chiuso la prova in 35:08. Al secondo posto è arrivata Claudette Mukasakindi (35:27), al terzo Hellen Jepgurgat (35:49). Prima delle italiane si è classificata la fondista dell'Esercito Laila Soufyane, che ha chiuso al 4 posto in 36:28.
Questa manifestazione ha avuto uno scopo molto importante per la  città   quello della solidarietà  riuscendo a coniugare  l'attività fisica, indispensabile per migliorare la qualità della vita, alla beneficenza. I cittadini di Roma e tutti gli intervenuti hanno dimostrato con la loro presenza un grande cuore aiutando  concretamente la popolazione delle Isole Salomone dove non ci sono ospedali ed  è li che i salesiani tramite Don Tullio Orler vogliamo costruire un presidio ospedaliero mobile che possa contribuire ad aiutare le popolazioni delle tante isole a curarsi.

LA REDAZIONE

lunedì 4 novembre 2013

A new York Valeria Straneo chiude al quinto posto


La maratone di New York di ieri ha visto Valeria Straneo arrivare al quinto posto . La vicecampionessa del mondo in carica, ha portato a termine la sua avventura sui 42,195 km in 2h28:22. La Vittoria come da pronostici è andata all'argento olimpico, la keniana Priscah Jeptoo che ha chiuso in 2h25:07.










L'atleta africana è stata autrice di una straordinaria rimonta che nella seconda metà di gara le ha fatto avere la meglio su Deba Buzenesh (2h25:56) l'etiope  che a lungo aveva recitato la parte della battistrada. Alle loro spalle l'esperta lettone Jeļena Prokopčuka (2h27:47) anche lei grazie ad un'incisiva progressione finale che l'ha portata di nuovo sul podio a New York dopo i successi del 2005 e 2006 e il terzo posto del 2007. Quarta la francese Christelle Daunay, 2h28:14.
Al maschile conferma del keniano Goeffrey Mutai - leader dell'edizione 2011 quando stabilì anche il primato della corsa - che oggi ha tagliato il traguardo di Central Park in 2h08:24. Dietro di lui si piazzano nell'ordine l'etiope Tsegaye Kebede (2h09:16) e il sudafricano April Lusapho (2h09:45). L'azzurro Daniele Meucci, alla sua seconda esperienza in maratona, è decimo in 2h12:03, primato personale rispetto al 2h13:49 del suo esordio sulla distanza a Roma nel 2010. Ventunesimo assoluto in 2h23:44 Danilo Goffi, in gara per la categoria M40.

LA REDAZIONE

sabato 2 novembre 2013

Maratona di New York, domani finalmente si parte

Valeria Straneo
Domani  a New York si svolgerà la 42esima edizione della maratona più famosa del mondo che dopo lo stop dell'anno scorso  causato del disastro provocato dall'uragano Sandy ritorna a disputarsi regolarmente.  Tutti gli occhi  dell' Italia sono puntati su Valeria Straneo che  il 6 ottobre alla mezza maratona di Lisbona, aveva fornito  il miglior riscontro possibile: vittoria in 1h09:21, prima non africana ad imporsi in 14 edizioni dell’evento portoghese. Non sarà facile anche perché considerata la starting-list , che prevede al via la due volte iridata keniana Edna Kiplagat e la connazionale Priscah Jeptoo, insieme alle etiopi Firehiwot Dado e Buzenesh Deba, sarà come un altro Mondiale.
Oltre alla Straneo, spicca il nome dell'argento europeo dei 10.000 metri e bronzo continentale nel cross, Daniele Meucci. Il pisano è alla sua seconda esperienza da maratoneta, dopo l'esordio che nel 2010 a Roma l'aveva visto "esplorare" la distanza in 2h13:49. Per lui quest'anno si tratta di un ritorno nella "Big Apple". Lo scorso 17 marzo, infatti, qui aveva conquistato un brillante secondo posto nella New York City Half in 1h01:06, a soli 4 secondi dal keniano, bronzo olimpico e neo primatista mondiale di maratona, Wilson Kipsang.   In gara anche Danilo Goffi, l'argento degli Europei 1998 che l'anno dopo fu undicesimo a New York, e che oggi, a 41 anni, punta ad un ruolo da protagonista nella categoria M40. Da segnalare anche la presenza di Stefano Baldini, olimpionico ad Atene 2004 e attuale Direttore Tecnico del settore giovanile FIDAL, che guiderà il gruppo dei podisti reggiani "Nati per correre".
New York ha un significato non da poco per l'Italia della maratona con quattro vittorie maschili rispettivamente firmate da Orlando Pizzolato (1984 e 1985), Gianni Poli (1986) e Giacomo Leone (1996). Due sono, invece, le donne che qui sono salite ripetutamente sul podio: Laura Fogli (seconda nel 1985 e 1989, terza nel 1988 e 1990) e Franca Fiacconi, vincitrice nel 1998 (seconda nel 1996 e 2000, terza nel 1997).  Nelle 42 edizioni della maratona di New York finora disputate , come ben noto nel 2012  la manifestazione fu annullata agli italiani sono stati sempre numerosi e anche quest'anno nonostante un significativo calo di partecipanti ci saranno circa 1800 atleti  sui circa  60.000 in totale provenienti da tutte le parti del mondo, che affronteranno i 42,195km lungo i cinque distretti della Grande Mela.
 In base ai numeri forniti dal New York Road Runners, gli storici organizzatori dell'evento inserito nell'elite delle World Marathon Majors, le iscrizioni contano 35.497 uomini e 22.959 donne. Finalmente è prevista una diretta da parte della rai,  su RaiSport 2, ore 14:55 - 17:55 che ritorna a trasmettere l'atletica in diretta dopo un'assenza di alcuni mesi dall'ultima messa in onda.  La Maratona di New York sarà in diretta  anche su Eurosport (ore 15:30 - 18:00).

LA REDAZIONE

venerdì 1 novembre 2013

Calendario indoor 2014, le gare inizieranno l'8 gennaio a Padova

Il palazzetto di Padova come sarà nel 2014
In questi giorni sono stati resi noti gli appuntamenti più importanti del calendario indoor 2014. La prima gara in programma è stata fissata per mercoledi  8 gennaio con una competizione per testare la nuova pista di  Padova. La città Veneta rappresenta la vera e propria  novità della stagione indoor nazionale. Finalmente il nord  ritorna ad avere un impianto per l'atletica al coperto dopo il clamoroso crollo del palazzetto di Milano avvenuta nella prima  metà degli anni 80. Così,  le gare in sala avranno un'altra sede oltre a quella ormai classica di Ancona e sicuramente l'8 gennaio 2014  rimarrà nella storia dell'atletica italiana. Le gare previste quel giorno saranno 7 tra uomini e donne, 60HS M/F,  60M M/F , LUNGO M, TRIPLO F, ASTA F, 800 M/F e ALTO M. Padova ospiterà inoltre i Campionati italiani assoluti di prove multiple in programma sabato e domenica 25-26 Gennaio.
Il calendario nazionale prevede poi gli altri  campionati italiani che Ancona è riuscita ad accaparrarsi anche per il 2014. Si partirà nella città marchigiana sabato 8 e domenica 9 Febbraio con i campionati italiani individuali Allievi per passare al week end  successivo 15 e 16 con i campionati italiani individuali Junior e Promesse. Il clou della stagione assoluta  indoor  è prevista per il 22 e 23 febbraio con i campionati italiani individuali assoluti. Per quanto riguarda infine il settore Master, l'appuntamento per i campionati italiani è fissato per il 7 e 8 marzo. Ci saranno infine altri 2 appuntamenti di spicco che però si svolgeranno all'aperto e sono i campionati italiani assoluti individuali e di società di Maratonina di Verona del 16 febbraio e  i campionati italiani assoluti invernali di lanci lunghi di Sabato e domenica 22 e 23 febbraio a Lucca.

LA REDAZIONE

giovedì 31 ottobre 2013

Conclusi i Campionati mondiali Master in Brasile: l' Italia porta a casa 31 medaglie

Si sono conclusi domenica 27 ottobre a Porto Alegre in Brasile  i XX Campionati del Mondo Master iniziati il 16 ottobre scorso. L'Italia si porta a casa  31 medaglie suddivise in  17 ori, 9 argenti e 5 bronzi .  Tra le individualità spicca su tutti  Paola Tiselli che ha  conquistato tre ori nei 1500 W40 (con il crono di 5:06.99) nei 5000 e 2000 siepi (oltre al bronzo negli 800 della stessa categoria, all’argento nella 4x400 W35 e al bronzo nella 4x100 W35). Tripletta anche per Walter Arena nella marcia tre volte al primo posto rispettivamente nei 5.000 metri, nella 10km e nei 20km. A  conquistare la medaglia più preziosa sono stati anche Donatella Faedda, vincitrice dei 400 metri W35 con il tempo di 58.63, Gianluca Grassi nella mezza maratona M50 al traguardo in 1h16:02 e Alfredo Norvello in maratona M45 con il crono di 2h39:27. Argento con record italiano nella categoria W40 per Emanuela Baggiolini, seconda nei 400 metri in 57.54 e per la staffetta 4X400 W35 composta sempre da Emanuela Baggiolini, Paola Tiselli, Donatella Faedda e Giusy LaCava (4:07.80). Lo stesso quartetto è stato capace di conquistare anche il bronzo, sempre fra le W35, nella 4x100 (53.41). Vincenzo Felicetti è secondo sempre sul giro di pista, ma nella categoria M60 (58.61) mentre Gianfranco Belluomo vince il bronzo nei 3000 siepi M50.
Per finire va mensionata  la prova di Giorgio Bortolozzi che oltre a guadagnare un terzo posto nel salto in alto M75 con la misura di 1,33 è stato il primo atleta a ricoprire il ruolo di “capitano” della squadra italiana nella storia delle rassegne internazionali master, dimostrandosi un grande trascinatore dentro e fuori dal campo.  
            
DI SEGUITO L'ELENCO COMPLETO DEGLI AZZURRI MEDAGLIATI:

ORO

400 W35: Donatella Faedda
800 W40: Emanuela Baggiolini
1.500 W40: Paola Tiselli
5.000 W40: Paola Tiselli
10.000 W35: Maria Manchia
400hs M50: Frederic Peroni
300hs M65: Antonio Montaruli
400hs W40: Emanuela Baggiolini
2.000 siepi W40: Paola Tiselli
Lungo M75: Giorgio Bortolozzi
Triplo M75: Giorgio Bortolozzi
5.000 marcia M45: Walter Arena
10km marcia M45: Walter Arena
20km marciaM45: Walter Arena
Mezza maratona M50: Gianluca Grassi
Maratona M45: Alfredo Novello
Cross 8km W35: Maria Manchia

ARGENTO
400 W40: Emanuela Baggiolini
400 M60: Vincenzo Felicetti
5.000 W35: Maria Manchia
400hs W45: Giusy Lacava
Asta W50: Carla Forcellini
marcia M45: Salvatore Cacia
10km marcia M45: Salvatore Cacia
4x400W35: Emanuela Baggiolini, Paola Tiselli, Donatella Faedda e Giusy LaCava
20 km marcia a squadre M45: Walter Arena, Sergio Fasano e Franco Venturi Degli Esposti

BRONZO
800 W40: Paola Tiselli
800 W45: Gigliola Giorgi
3000 siepi M50: Gianfranco Belluomo
Alto M75: Giorgio Bortolozzi
4x100 W35: Emanuela Baggiolini, Paola Tiselli, Donatella Faedda e Giusy LaCava

LA REDAZIONE

mercoledì 30 ottobre 2013

La Lombardia vince il Trofeo per Regioni di marcia cadetti

 Si è disputato Domenica 27 Ottobre  a Casalmaggiore in provincia di Cremona il  XXVII Memorial per Ragazzi e Cadetti “Bruno Tartari”organizzato dall’ASD Interflumina E' più Pomì. La vittoria finale dei Trofei di Marcia  per Regioni è andato alla Lombardia che nella classifica generale ha incamerato 88 punti, davanti al Lazio con 120 mentre al terzo posto sono finiti i ragazzi della Toscana con 147 punti.

 La manifestazione valida come XXVII Memorial “Bruno Tartari” ha visto la vittoria, sui 4km dei Cadetti, del  campione Italiano in carica il lombardo  Pietro Zabbeni al traguardo in 20:15. Completano il podio la medaglia di bronzo di Jesolo Simone Mansutti (20:18) e il toscano Giacomo Vitangeli (21:41).

Tra le Cadette, impegnate sui 3km, la gara se l'è aggiudicata  Anthea Mirabello (17:38) davanti alla gemella e campionessa italiana di categoria Angelica Mirabello (17:40). Al terzo posto, stesso piazzamento realizzato ai Tricolori di Jesolo, la lombarda Francesca Gritti (17:46). Sui 2km ragazzi infine ha vinto  Riccardo Orsoni dell’Emilia Romagna in 11:51 davanti a Emanuele Cozza (12:06) e Leonardo Ciregia (12:19). Tra le ragazze è prima Alice Oblach del Friuli Venezia Giulia in 12:16 con Valentina Colacicco seconda in 12:18 e Valentina Mansutti terza in 12:38.

LA REDAZIONE

martedì 29 ottobre 2013

Lalli all'esordio chiude terzo la Venicemarathon di Domenica 27 ottobre

Andrea Lalli
C'era grande curiosità nel vedere l'esordio di Andrea Lalli nella  XXVIII edizione della  Venicemarathon. L'azzurro non ha deluso chiudendo la competizione con un incoraggiante terzo posto dietro al kenyano Nixon Machichim che ha vinto  in 2h13:10. Purtroppo le condizioni atmosferiche caratterizzate da una temperatura di circa 15° e dall'alta umiditidà,  non hanno favorito l'esordio del finanziere azzurro.

Il molisano come da pronostico ha imposto la prima parte della gara mantenendo il ritmo da 3:05-3:06 fino ai 30km, con un passaggio alla mezza maratona in 1h05:23. Fino al 30° km l’azione è ancora buona e l’azzurro corre nel gruppetto di testa  guidato dalle lepri e dai keniani Nixon Machichim e Kiplagat Raymond Kandie.  A 2 chilometri dall’arrivo Machichim ha una decina di secondi di vantaggio su Kandie, che però riesce a recuperare secondi su secondi e sembra quasi riuscire a strappare la vittoria al connazionale. Alla fine la spunta Machichim in 2h13:10, con l’altro kenyano a un solo secondo  dopo aver provato il sorpasso, inutilmente, nei saliscendi finali. Lalli, che mostra ancora una discreta azione di corsa, è 11 secondi dietro a  Masai: rimonta e supera poco prima di essere accolto dalla folla di Piazza San Marco, chiudendo la sua prima esperienza in maratona in 2h14:26 con la seconda parte corsa in 1h09:03.

Al femminile si impone la kenyana Mercy Jerotich Kibarus in 2h31:14 davanti alla coppia etiope Halima Hussen Kayo (2:38:49) e Sosena Tekle Gezaw (2h42:29). Kibarus attende fino a metà gara prima di allungare, con un crono alla mezza maratona di 1h14:38. Subito dopo comincia ad accumulare secondi su secondi di vantaggio: sono già 3 minuti alla fine del Ponte della Libertà e più di sette sul traguardo in Riva dei Sette Martiri.

LA REDAZIONE

lunedì 28 ottobre 2013

Risultati corsa in montagna: vince Elisa Desco

Nella foto Elisa Desco
Ieri  si è disputato il 56° Trofeo Internazionale Ezio Vanonisi classica internazionale della corsa in montagna organizzata dal GS CSI Morbegno a Morbegno e nella gara femminile la vittoria è andata nelle mani di  Elisa Desco,  campionessa italiana Assoluta che impone da subito il proprio ritmo in 22:09 davanti alla campionessa del mondo e padrona di casa Alice Gaggi (Runner Team 99), che chiude a 21 secondi (22:30) dalla vittoria. Terza posizione per l’irlandese Sarah Mulligan (23:04), mentre il quarto posto è di un’altra lombarda, Sara Bottarelli (Atletica Valtrompia) con 23:17.

Nella prova a staffetta maschile invece seconda si è piazzata  l’Atletica Valli Bergamasche Leffe . A vincere la staffetta maschile sono gli sloveni Mitija Kosovelj, Gasper Bregar e Peter Oblak: il terzetto si impone in 1h34:00, negando per soli 8 secondi la rimonta vincente ai bergamaschi freschi di scudetto e forti di Luca Cagnati, Christian Terzi e Massimiliano Zanaboni (quest’ultimo al traguardo in 1h34:08, guadagnando 11 secondi nell’ultima frazione a Oblak). Terza posizione per il GS Orobie “A” di  Vincenzo Milesi, William Boffelli e Alex Baldaccini in 1h37:45. Seguono lo Snowdom Team britannico quarto, la Polonia quinta, la Francia “A”sesta, il Salomon Team ceco settimo, La Sportiva Hudy (sempre Repubblica Ceca) ottava e il Galles “A” nono; decimo il terzetto “A” del GS CSI Morbegno (1h40:47).

Il miglior tempo individuale è il 29:51 dell’ultima frazione di Alex Baldaccini: l’atleta di San Giovanni Bianco (BG) ferma i cronometri per la sua terza frazione in 29:51, quattro secondi meglio di Luca Cagnati, primo frazionista dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe (29:55). Baldaccini e Cagnati sono gli unici a scendere sotto la mezz’ora: avvicinare il primato dello stesso Baldaccini del 2012 (28:21) era impresa improba viste le condizioni atmosferiche (pioggia e un pizzico di foschia a fare da cornice ad alcuni tratti del percorso). Quarto crono assoluto per Massimiliano Zanaboni (Atl. Valli Bergamasche Leffe) con 31:19.

LA REDAZIONE

sabato 26 ottobre 2013

Domani la finale dei Tricolori Cadetti e Ragazzi di marcia a Casalmaggiore

LE MARCIATRICI IN AZIONE
  Si disputerà  domani 27 ottobre a Casalmaggiore (Cremona), la Finale del Trofeo di Marcia per le categorie Ragazzi e Cadetti. Sarà l' ASD Interflumina E' più Pomì ad organizzare l’incontro per rappresentative regionali che coincide con  il XXVII Memorial “Bruno Tartari”. Il programma delle gare prevede  per i Cadetti un percorso sulla distanza di  4km, per le Cadette di 3  ed infine per i Ragazzi e le Ragazze la distanza prevista è di 2 Km.

Gli iscritti alla manifestazione saranno circa 170 in rappresentanza di 13 regioni partecipanti. Fra le Cadette annunciate alla partenza anche la campionessa Italiana di categoria Angelica Mirabello, alla partenza insieme alla gemella Anthea e alla medaglia di bronzo degli stessi Tricolori di Jesolo Francesca Gritti (Lombardia).

Al maschile è atteso  invece il  campione Italiano in carica Pietro Zabbeni insieme al terzo classificato di Jesolo il laziale Simone Mansutti. Le categoria più numerose sono però quella delle Ragazze co circa 47 iscritte seguita da molto vicino da quella dei Ragazzi  con 45 atleti annunciati.
Vedremo alla fine chi tra questi giovani marciatori e marciatrici,  arrivati alla fine di una stagione lunga ed impegnativa, sarà in grado di prevalere in una specialità che a tutti i livelli  è sempre piena di sacrifici. Ma allo stesso tempo è capace di dare grandissime soddisfazioni a chi la pratica qualunque sia il risultato finale.

LA REDAZIONE

venerdì 25 ottobre 2013

Societari corsa in Montagna, le classifiche finali 2013

Una fase della corsa in montagna
Conclusi i campionati di Società di Corsa in Montagna, sono state ufficializzate in questi giorni le classifiche finali  al termine delle  tre prove inclusa la staffetta. A vincere il titolo 2013 sono stati gli atleti della Valli Bergamasche Leffe a quota 1028 punti, davanti al G.S. Orecchiella Garfagnana con 974 punti a all’ A.S.D. Podistica Valle Varaita con 896 nella categoria maschili Senior, Promesse e Master. Tra gli junior sempre al maschile vince i Societari l’Atletica Valle Brembana (264), seguita dall’Atletica Trento CMB (263) e dall’ A.S.D Caddese (190).

Al femminile invece nelle categorie Senior-Promesse e Master la vittoria finale è andata alle ragazze della Dolomiti Belluno con 292 punti davanti all’Atletica Alta Valtellina (270) e all’A.S.D. Podistica Valle Varaita (213).Prime tra le Juniores sempre al femminili, le ragazze del G.S. Quantin a quota 164 punti davanti all’Atletica Dolomiti Belluno (124) e all’Atletica Vallecamonica (87).
La classifica combinata infine ha proclamato campioni 2013 gli atleti e le atlete dell’A.S.D. Podistica Valle Varaita (1064) con al secondo posto il G.S. Orobie (879) e l’Atletica Trento CMB (726) al terzo.

LA REDAZIONE

giovedì 24 ottobre 2013

Venicemarathon, domenica 27 ottobre attesa per Lalli al debutto sulla distanza dei 42,195km

Andrea Lalli
Domenica 27 ottobre è in programma a Venezia la XXVIII edizione della Venicemarathon con  Diretta su Raisport 2 dalle 9,20 alle 12,20. L'attesa degli addetti ai lavori è per vedere il debutto dell'azzurro Andrea Lalli. Dopo i tre titoli europei di cross Junior nel 2006, Under 23 nel 2009 e Senior nel 2012, l'atleta molisano è finalmente pronto al grande esordio in maratona  per sfidare Kenya ed Etiopia. Torna, infatti, in laguna il keniano Titus Kwemoi Masai, secondo lo scorso anno e capace di correre la mezza maratona in 59:51. Interessante sarà seguire anche il debutto del suo giovane connazionale Daniel Kinyua Wanjiru, classe 1992, sesto alla Mezza Maratona di Udine proprio davanti a Lalli e che vanta sulla distanza un personale di 1h01:’10”, realizzato quest’'anno a Ras Al Khaimah (UAE). Dall'’Etiopia arriva, invece, Abdi Kidane Gemechu, terzo a Venezia nel 2008.

Tra gli eventi collaterali organizzati sotto l'egida Venicemarathon ci sarà quello della Family Run di San Donà di Piave, la non competitiva di 3 km, aperta a studenti e famiglie che si va ad aggiungere a quella del Parco San Giuliano di Mestre e a quella di Dolo. Le tre manifestazioni, che si correranno contemporaneamente sabato 26 ottobre, puntano a raggiungere il numero record di 15.000 partecipanti. .

Saranno più di 7000 gli atleti attesi al via dei quali circa 2000 provenienti dall'estero. La  partenza della gara avverrà da Villa Pisani, a Stra e il  percorso della maratona costeggerà il fiume Brenta e le sue ville, abbracciando i comuni della Riviera del Brenta (Fiesso d'Artico, Dolo, Mira e Oriago) e a Mestre, attraverserà il cuore della città, Piazza Ferretto, per poi dirigersi nei viali verdi del Parco San Giuliano. Terminato il Ponte della Libertà, che quest’anno vedrà gli atleti usare le due corsie più vicine alla ferrovia, inizierà la laguna di Venezia, con i 13 ponti coperti da pedane di legno, il suggestivo attraversamento del Canal Grande sul ponte galleggiante, il ‘Giro d’Onore’ in Piazza San Marco e l’arrivo a Riva Sette Martiri.

LA REDAZIONE

mercoledì 23 ottobre 2013

A Cremona domenica successi di Palamini, Quazzola e Fascetti nell'icontro internazionale di corsa su strada

Sveva Fascetti
Domenica 20 ottobre si è disputato a Cremona l'incotro  internazionale di corsa su strada e per  la squadra azzurra sono arrivate le vittorie con Michele Palamini che con 1h03.44 sigla il nuovo Primato nella mezzamaratona under 23 bissando il successo dello scorso anno a Sélestat fermando il cronometro al nuovo primato personale di 1h03.44 migliorando di quasi un minuto il precedente Primato Personale  e con  Italo Quazzola (31:22) e Sveva Fascetti (37:21) nei 10km per gli junior.  L’Italia  ha  conquistato anche la classifica a squadre  con 212 davanti ai francesi (200 punti) e agli svizzeri (153).  Sono saliti sul podio inoltre gli junior Andrea Elia e Linda Benigni e l’under 23 Francesca Cocchi.
Nell'occasione sono stati assegnati i titoli  di Campioni  Italiani di Maratonina che  sono andati al 36enne Gianmarco Buttazzo (Atletica Casone Noceto) in 1h03:25 (nuovo PB) davanti al campione italiano dei 10km Mohamed Laqouahi (Reggio Event’s, 1h03:29) in campo maschile.
Al femminile invece, la gara ha visto  il successo della sarda del CUS Cagliari Claudia Pinna in 1h13:14. Al secondo posto è arrivata Ivana Iozzia della Corradini Excelsior in 1:13:52 mentre la forestale Deborah Toniolo si aggiudicava  il bronzo in 1h13:57. Al traguardo l’unica ad anticipare Pinna è la kenyana del Running Club Futura Hellen Jepkurgat, vincitrice della maratonina in 1h12:41. Nell’ordine d’arrivo spicca anche il nome della campionessa mondiale di corsa in montagna Alice Gaggi (Runner Team 99 SBV): alla prima vera esperienza sui 21,095 metri la valgerolina è settima in 1h16:01.
La vittoria della maratonina  di Cremona è andata al marocchino Taoufique El Barhoumi (Atl Casone Noceto) in 01:02:35 davanti a Julius Kipngetic Rono (Atl. Recanati, 1:02:47) e a Paul Tiongik (Farnese Vini, 1h03:00).Il tricolore under 23 va invece a Sara Galimberti, capace di fermare il cronometro a 1h16:50.

LA REDAZIONE

martedì 22 ottobre 2013

Mondiali Master Brasile: l'Italia dopo 6 giorni già a quota 12 medaglie

Emanuela Baggiolini 
A 6 giorni dall'inizio dei XX Campionati del Mondo Master in corso di svolgimento a Porto Alegre (Brasile), l'Italia ha già conquistato 12 medaglie: 6 ori, 4 argenti e 2 bronzi.Su tutti va evidenziata la  doppietta di Emanuela Baggiolini che dopo i successi iridati tra le W35 si conferma senza rivali anche tra le W40 vincendo 400hs e 800 metri.

Il primo oro italiano della rassegna però è stato conquistato da  Maria Manchia, campionessa nel cross W35 come nella passata edizione e poi argento nei 5000 metri. Vittorie anche per Paola Tiselli nei 5000 W40 (poi al bronzo negli 800),


Walter Arena nei 5000 metri di marcia M45 e del "capitano" Giorgio Bortolozzi nel lungo M75. Sul secondo gradino del podio, invece, sono saliti l'astista Carla Forcellini (W55), Giusy La Cava nei 400hs (W45) e il marciatore Salvatore Cacia nei 5000 metri (M45). Bronzo, infine, per Gigliola Giorgi negli 800 metri delle W45. La manifestazione iridata, si concluderà domenica 27 ottobre, con l'ottimo inizio degli azzurri, siamo sicuri che arriveranno ancora numerose soddisfazioni per i ragazzi azzurri ancora in gara.


LA REDAZIONE

lunedì 21 ottobre 2013

Marcia Allievi a Grottammare, ori a Stella e Angelini nella 10km su strada di ieri

Noemi Stella 
Si sono conclusi ieri  i Campionati italiani allievi di marcia della 10 chilometri su strada a Grottammare in provincia di Ascoli Piceno. Davanti ad un folto pubblico  la vittoria in campo maschile è andata  a Gregorio Angelini (Alteratletica Locorotondo), già vincitore nella scorsa stagione, questa volta primo sul traguardo in 45:36 davanti a Giuseppe Inglese (Amatori Atl. Acquaviva), argento con il crono di 46:47 e Matteo Bersani (Cus Torino), 47:51.
 Al femminile invece sul gradino più alto del podio è salita  Noemi Stella (Atl. Don Milani), medaglia di bronzo ai Mondiali under 18, che ha chiuso  la gara  nel tempo di 49:28, sul secondo gradino del podio Eleonora Dominici (Atl. Valmontone), l’altra azzurra della manifestazione iridata, che con 52:42 riesce a precedere Caterina Bertazzo (Fiamme Oro Padova), terza in 52:51.
A margine dei campionati allievi si sono disputate inoltre le sfide assolute sulla 20 chilometri, valide come tappa finale dei Societari e per l’assegnazione dei titoli italiani individuali master. Questo l'elenco dei vincitori:

CAMPIONI ITALIANI MASTER 2013

20km UOMINI - MM40: Luigi Paulini (As Kronos Roma Quattro) 1h52:38; MM45: Roberto Defendenti (Us Scanzorosciate) 1h34:03; MM50: Marco Duccoli (Us Scanzorosciate) 1h50:33; MM55: Pierino Tamburini (Atl. Imola Sacmi Avis) 2h01:32; MM60: Alberto Pio (Atl. Vercelli 78) 1h59:52; MM65: Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana Rovereto) 1h57:23; MM70: Franco Messina (As Kronos Roma Quattro) 2h18:51; MM75: Vincenzo Menafro (Atl. Malnate) 2h34:12; MM80: Alfredo Tonnini (Podisti Maratona di Roma) 2h49:53.

20km DONNE - MF45: Roberta Mombelli (Atl. Lonato-Lem Italia) 2h02:21; MF50: Mariagrazia Cogoli (Atl. Brescia 1950) 1h59:01; MF55: Assunta Gnoni (Gr. Pod. A 13 Alba Taurisano) 2h15:42.

LA REDAZIONE

domenica 20 ottobre 2013

Venerdi 18 Ottobre L’atletica italiana ha festeggiato il campione olimpico Abdon Pamich

L'Italia dell'atletica ha festeggiato il campione olimpico della 50km di marcia a Tokyo 1964 Abdon Pamich che lo scorso 3 ottobre ha raggiunto il traguardo degli 80 anni. Il pluricampione è stato celebrato con una speciale cerimonia presso la sede della Federazione Italiana di Atletica Leggera a Roma.

 L’appuntamento di venerdì 18 ottobre alle 11:30 ha visto il  presidente FIDAL Alfio Giomi accogliere Pamich che in carriera ha conquistato anche due ori europei nel 1962 e nel 1966  nel prestigioso salone intitolato al discobolo Adolfo Consolini insieme  a tanti protagonisti di sempre della marcia azzurra come  Sandro Bellucci (bronzo olimpico della 50km a Los Angeles 1984), Giuliana Salce, Sandro Damilano, Vittorio Visini, Isabella Dordoni (figlia di Giuseppe, l'indimenticabile cinquantista olimpionico ad Helsinki 1952), Carlo Mattioli, Domenico Carpentieri, Paolo Gregucci e Nicola De Vito. Senza dimenticare i generali Giampiero Casciotti e Roberto Roberti, insieme all'ex DT azzurro Enzo Rossi. Presenti anche il ventista azzurro Giorgio Rubino accompagnato dalla marciatrice cinese Hong Liu che è stata medaglia di bronzo ai recenti Mondiali di Mosca.
Abdon Pamich negli anni delle vittorie

sabato 19 ottobre 2013

Marcia: a Grottammare (AP) domani campionati italiani Allievi della 10km su strada

Noemi Stella
Grottammare domani,  sul lungomare della Repubblica,  ospiterà per l'ottavo anno consecutivo i Campionati italiani allievi della 10 chilometri di marcia su strada. Nella gara organizzata  dal Centro Marcia Solestà di Ascoli Piceno è  in programma anche una competizione assoluta sui 20 chilometri, valida come terza e ultima prova dei Societari, che per l’occasione metterà in palio i titoli nazionali master e assegnerà il tradizionale trofeo intitolato a Serafino Orlini, giunto alla 42ª edizione.

Favorita d’obbligo tra le allieve è la pugliese Noemi Stella (Atl. Don Milani), medaglia di bronzo quest’anno ai Mondiali under 18 di Donetsk, in Ucraina, nei 5000 metri su pista: una distanza che l’ha vista trionfare due settimane fa nella rassegna tricolore di Jesolo, davanti a Caterina Bertazzo (Fiamme Oro Padova) e Erica Fusella (Atl. Gran Sasso Teramo), entrambe annunciate di nuovo al via
In campo maschile, nella località marchigiana in riva all’Adriatico, difende il suo titolo italiano Gregorio Angelini (Alteratletica Locorotondo) che ha vinto nel 2012 a Grottammare e in questa stagione si è aggiudicato il successo dei 10.000 metri su pista dopo il settimo posto ai Mondiali: si rinnova quindi il duello con Giuseppe Inglese (Amatori Atl. Acquaviva), battuto nel finale a Jesolo mentre a Donetsk si è piazzato tredicesimo, e non mancherà Stefano Chiesa (Cus Torino), che ha completato il recente podio tricolore.

Anche per gli assoluti  della 20 km gli occhi sono puntati su Vito Minei (Atl.Don Milani), già protagonista a livello internazionale con l’argento conquistato agli Europei under 20 di Rieti sui 10.000 metri nel mese di luglio. La sfida sarà combattuta, per la presenza della promessa Leonardo Dei Tos (Us Aterno Pescara), ma anche degli altri juniores Francesco Fortunato (sesto nell’evento continentale), Marco Amati e Alessandro Cusmai, tutti e tre dell’Enterprise Sport & Service. La 20 km femminile presenta invece due azzurre che hanno partecipato agli Europei under 23: le lombarde Federica Curiazzi (Atl. Bergamo 1959 Creberg), settima sulle strade di Tampere, e Elena Poli (Atl. Brescia 1950), senza dimenticare la junior Anna Clemente (Fiamme Gialle), sesta alla rassegna europea di Rieti.

Nelle categorie master lotteranno per il titolo alcuni dei marciatori più affermati, come Ettorino Formentin (Us Quercia Trentingrana Rovereto/MM65), due volte campione europeo all’aperto, e Andrea Naso (Atl. Lonato-Lem Italia/MM50) che ha vinto l’oro sui 10 chilometri nei Mondiali di Jyväskylä, oltre che in ambito continentale. Partenza della 20 km assoluta e master alle ore 11.45, preceduta alle 10.30 dalla gara under 18.

LA REDAZIONE

venerdì 18 ottobre 2013

Per Mennea a Roma mostra filatelica da domani a domenica 20 ottobre

Pietro Mennea
Domani a partire dalle ore 11, l'UICOS attiverà l'annullo postale e una cartolina celebrativa dedicati a Pietro Mennea nell'ambito del convegno filatelico-numismatico ROMAFIL 2013 organizzato dalle Poste Italiane al Palazzo dei Congressi di Roma-EUR dal 18 al 20 ottobre 2013, l'Unione Italiana Collezionisti Olimpici e Sportivi (UICOS) organizza un'esposizione filatelica per onorare Pietro Mennea.
Saranno esposte alcune collezioni filateliche che rievocano le principali manifestazioni sportive che hanno visto Mennea protagonista. L'oro olimpico di Mosca 1980 sarà ricordato dalla collezione “Olimpiadi” di Giuseppe Barion. Gianni Galeotti rievocherà i Giochi Mondiali Universitari diventati nel 1959 Universiadi, nel cui ambito a Città del Messico (1979) lo sprinter barlettano stabilì il primato mondiale nei 200 metri (19.72). Toccherà poi a Pasquale Polo illustrare la storia dei Giochi del Mediterraneo: 4 le edizioni, con 8 ori complessivi, che hanno visto la partecipazione dell'azzurro più veloce di sempre.
Due collezioni sono infine dedicate all'atletica leggera, a cura di Umberto Caterino e di Piero Santangelo, quest'ultima vincitrice dell'oro a Pechino 2008. E', inoltre, presente una selezione di disegni umoristici dell’artista Lucio Trojano dedicati all’atletica leggera dal titolo “Atletica ridens”.

LA REDAZIONE

giovedì 17 ottobre 2013

Mondiali Master 2013: ieri sono iniziati i XX Campionati del Mondo a Porto Alegre in Brasile

Logo Mondiali Master
Ieri a Porto Alegre in Brasile sono iniziati i  XX Campionati del Mondo . Questa manifestazione iridata arriva a poca distanza dagli World Master Games di Torino, chiusi per l'Italia a quota 226 medaglie. La manifestazione partita ieri terminerà  domenica  27 ottobre, all' appuntamento sudamericano parteciperanno circa 4.159 atleti in rappresentanza di 82 Paesi di tutto il mondo.
Per l'Italia - che nella passata edizione di Sacramento del 2011  aveva conquistato 41 medaglie  di cui 15 ori, 15 argenti e 11 bronzi - sono iscritti  59 atleti e atlete. Tra di loro spiccano i nomi di alcuni degli iridati del 2011 come Emanuela Baggiolini che nella categoria W35 aveva dominato 400, 800 e 400hs e che quest'anno sarà al via tra le W40.

Immagine città di Porto Alegre




In California aveva fatto un tris d'ori W35 anche Maria Manchia    ( 5000-10000-cross) che in Brasile andrà a caccia di conferme come l'astista Carla Forcellini tra le W50. Iscritti anche i marciatori Franco Venturi Degli Esposti e Sergio Fasano che due anni fa avevao ottenuto l'oro a squadre M50 nella 20km.











LA REDAZIONE

mercoledì 16 ottobre 2013

Valeria Straneo vince la IX edizione dalla Deejay Ten a Milano

La vice campionessa del mondo di maratona Valeria Straneo Domenica 13 ottobre ha vinto la IX edizione dalla Deejay Ten a Milano, corsa sui 10km ideata da Linus di Radio Deejay. L’atleta del 99 Running Team 99 SBV ha vinto in 33:02, arrivando decima assoluta in una gara di avvicinamento alla prossima maratona di New York, in calendario domenica 3 novembre. 
La Straneo ha prevalso su  le altre azzurre, dietro di lei  Nadia Ejaffini (Esercito), al traguardo in 33:59 e Anna Incerti (Fiamme Azzurre) arrivata in 34:07. Al quarto e quinto posto invece Margherita Magnani (Fiamme Gialle, 34:34) e Giovanna Epis (Forestale, 34:56). 
Il podio maschile della DeeJay Ten è formato invece da Michele Fontana (Aeronautica, 30:41), Francesco Bona (Aeronautica, 30:49) e Antonio Garavello (Assindustria Sport Padova, 31:01). La gara in centro a Milano ha visto la partecipazione di oltre 18.000 runner.

LA REDAZIONE

martedì 15 ottobre 2013

Nuovo Palaindoor di Padova, prime gare a inizio 2014

Sono iniziati i lavori di posa della pista indoor all’interno del nuovo palazzetto dello sport di Padova adiacente allo stadio Euganeo.  Il primo round dei lavori, con l’assemblaggio della struttura portante dell’anello e la predisposizione delle pedane per salti e lanci, dovrebbe terminare entro due settimane.

Successivamente seguirà la fase di vera e propria posa e messa in opera della pista, che prevede un rettilineo a otto corsie e un anello da 200 metri a sei corsie. Il termine dei lavori è previsto per la fine del 2013: il comitato regionale FIDAL Veneto ha annunciato le prime gare già nella prima decade di gennaio 2014.
( da comunicato stampa)