giovedì 27 agosto 2015

Bolt: oggi a caccia del secondo oro sui 200 metri Gatlin

Usain Bolt oggi affronterà la finale dei 200 metri con più tranquillità rispetto alla gara dei 100 dove era apparso decisamente più tirato.

Mondiali Pechino, Gloria Hooper conquista la semifinale

La miglior Gloria Hooper da tre anni a questa parte. Esordio positivo per la sprinter veneta ai Mondiali di Pechino: è seconda nella sua batteria in 22.99 e guadagna il passaggio alle semifinali del mezzo giro di pista (alle spalle della statunitense Tarmoh, 22.79, vento nullo). Era dagli Europei di Helsinki 2012, quando siglò il personale con 22.95, che l'azzurra non correva così forte: un crono che la riposiziona - finalmente - al di sotto dei 23 secondi, la soglia della rilevanza internazionale. Gara priva di sbavature, per le Hooper. Discreta partenza (mai stato il suo punto di forza), buona curva, con uscita sul rettilineo spalla a spalla con la canadese Hyacinthe, ed un metro circa di ritardo sulla Tarmoh. Significativa la tenuta sul rettilineo, con avversarie superate nei metri conclusivi, fino al secondo posto: tradotto,

mercoledì 26 agosto 2015

Mondiali Pechino, doping, positive due keniane: Zakary (400) e Koki (400 hs)

 Primi casi doping ai Mondiali di Pechino: colpiscono il Kenya, Paese leader del medagliere dopo le prime quattro giornate. Joyce Zakary (400) e Francisca Koki (400 hs) sono risultate positive a controlli pre-gara, probabilmente per un’agente coprente di una sostanza non ancora resa nota (forse nandrolone). I test (mirati) sono stati effettuati dalla

Mondiali a Pechino: un Rudisha appesantito, torna re degli 800

David Lekuta Rudisha,  era abituato a partire ad un ritmo impossibile per gli altri, ma dopo due anni tribolati, ha cambiato tattica. Parte sempre in testa, ma a ritmo lento. In questa finale è passato in oltre 54", cioè a ritmo da gara regionale, ma ha asfissiato gli avversari con un secondo giro imperioso con tempo finale di

A Pechino il martellista polacco Fajdek ubriaco, paga il taxi con la medaglia d'oro

Stava per perdere  la medaglia d'oro  il polacco Pawel Fajdek neo campione del mondo di lancio del martello che ha festeggiato decisamente troppo la vittoria nella notte pechinese. E così, andato in un ristorante per brindare, non ha avuto scrupoli nel bere, pagando dazio. Brillo e felice, è salito su un taxi per tornare in

martedì 25 agosto 2015

Lavillenie ancora a bocca asciutta ai Mondiali di Pechino

Shawnacy Barber è il nuovo campione del mondo del salto con l'asta. Ma la notizia è che ancora una volta, l'oro iridato sfugge al dominatore incontrastato della specialità: il francese Renaud Lavillenie che ha dovuto accontentarsi del bronzo. Nel Nido d'uccello di Pechino il canadese ha saltato 5.90 al primo tentativo precedendo il tedesco Raphael Marcel Holzdeppe che ha ottenuto la

Mondiali Pechino: tris nei 100 donne della Fraser-Pryce

La Regina dei 100 donne è lei: la giamaicana Shelly-Ann Fraser-Pryce che conquista il terzo oro in 10Ai nastri di partenza (Reuters)L'eptathleta olandese Dafne Schippers conquista l'argento abbassando ulteriormente a 10(Reuters)Ecco la ragione della doppia esultanza. Al terzo posto la giamaicana Veronica Campbell-Brown. (Reuters)(Getty Images)(Getty Images)L'abbraccio tra le due formidabili atlete (Reuters)(Reuters)La felicità per la vittoria è incontenibile (Getty Images)(Reuters)(Reuters)(Getty Images)

Curiosità da Pechino: Il video del tuffo nell'acqua nei 3000 siepi di Rolanda Bell


Un Episodio curioso arriva dai mondiali di Pechino, durante le batterie dei 3000 siepi femminili la panamense Rolanda Bell, atleta accreditata con un buon 9’19”, cade malamente sulla riviera finendo immersa nell’acqua. Per sua fortuna nessuna altra atleta oltre a lei stava valicando la barriera e così la Bell si è potuta rapidamente rialzare e terminare la gara, seppur all’ultimo posto, Guarda il Video

lunedì 24 agosto 2015

Bolt vince i 100 metri più difficili della sua carriera a Pechino

Sembra che il giamaicano non possa perdere tra queste mura, nel luogo che sette anni fa lo consacrò mito sportivo dell’era moderna, e che oggi, a sette anni di distanza, torna a salutarlo campione del mondo. Bolt, ancora lui. Vince la gara delle gare di questo mondiale in 9.79 (-0.5), un centesimo meno di Justin Gatlin, il cui 9.77 delle semifinali (miglior crono di ammissione alla

domenica 23 agosto 2015

Mondiali Pechino notizie: positiva la spagnola Josephine Onyia

La ventinovenne Josephine Onyia, ostacolista spagnola di origine nigeriana, è risultata recentemente positiva ad un controllo antidoping. La federazione spagnola ha immediatamente provveduto ad eliminare il suo nome dalla lista dei partecipanti ai Mondiali di Pechino, ma Onyia rischia molto di più, trattandosi della quarta positività nella sua

sabato 22 agosto 2015

Mondiali Pechino, ottimo quarto posto per Ruggero Pertile nella Maratona

Uno splendido Ruggero Pertile è quarto nella maratona dei Campionati Mondiali di Pechino, vinta a sopresa dal 19enne eritreo Ghirmay Gebreslassie (2h12:27), terminando i 42km e 15 metri di percoso a soli 53 secondi dal podio. A prendersi l’argento l’etiope Yemane

mercoledì 19 agosto 2015

Sebastian Coe è il nuovo Presidente dell'atletica Mondiale

L'atletica volta pagina, ed entra nell'era di Sebastian Coe. L'olimpionico britannico, una delle icone sportive del XX secolo, è il nuovo presidente della IAAF, eletto a Pechino, all’alba italiana, nel corso della seconda giornata del Congresso IAAF. Battuto, ma non travolto, Sergey Bubka (115-92), che si consola con il titolo di primo

lunedì 17 agosto 2015

Doping Alptekin: via l'oro di Londra e 8 anni di stop


 La notizia è stata ufficializzata dal Tribunale arbitrale di Losanna (Tas), che ha ratificato l'accordo raggiunto dalla Iaaf e la Federazione turca (Taf) prima dell'udienza. La 29enne Cakir Alptekin è stata punita per violazioni al regolamento antidoping dopo che una serie di controlli effettuati fra il luglio 2010 e

sabato 15 agosto 2015

Pistorius uscirà dal carcere il 21 Agosto

Oscar Pistorius   lascerà il carcere di Pretoria il prossimo 21 agosto per buona condotta. A riportare la notizia è stato il Telegraph. Il campione paralimpico sudafricano ha scontato solo 10 mesi della condanna a cinque anni per aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp. Il corridore, all’alba del giorno di san

mercoledì 12 agosto 2015

Mondiali atletica, il tedesco Harting rinuncia a Pechino

Il campione olimpico di lancio del disco e tre volte iridato Robert Harting , il giorno dopo aver scatenato con un video la ribellione di molti atleti contro la Iaaf per la blanda lotta al doping, s’è arreso ai malanni al legamento di un ginocchio e si è ritirato dai Mondiali di Pechino che prenderanno il via il 22 agosto.
Il discobolo si era infortunato seriamente al legamento crociato del ginocchio sinistro nel settembre 2014 e dopo l’operazione la sua guarigione non è ancora perfezionata, al punto da non garantire la sua presenza in Cina: “Non posso permettermi di rischiare uno sforzo che metta a dura prova i miei legamenti a un anno dall’Olimpiade di Pechino”. E così Harting non potrà difendere il titolo iridato conquistato nelle ultime tre edizioni dei Mondiali. “Era fortissima la tentazione di rischiare, per questo motivo ci ho pensato a lungo, tenendomi in corsa fino ad oggi. Ma la speranza alla fine è sfumata”.

martedì 11 agosto 2015

Atletica Doping: sono 28 i positivi ai Mondiali 2005 e 2007, medaglie da riassegnare"

Ventotto atleti sottoposti a controlli antidoping ai Mondiali 2005 e 2007 sono risultati positivi con nuove analisi, che hanno permesso, grazie a tecnologie più sofisticate, di scoprire la presenza di sostanze proibite non rilevate 10 anni fa: lo ha reso noto la federazione internazionale di atletica leggera: "La maggior parte di loro si sono ritirati, altri sono atleti già sanzionati e pochissimi gareggiano ancora - ha spiegato la Iaaf - ma possiamo assicurare che nessuno sarà in gara ai Mondiali di Pechino". La rassegna iridata prenderà il via nella capitale cinese il 22 agosto. La Iaaf ha

Partiti i primi azzurri per i Mondiali di Pechino

Ieri sera serata è partito da Roma il primo gruppo di atleti diretti al training camp di Dalian dove metteranno a punto gli ultimi dettagli della preparazione in vista dei Mondiali di Pechino (22-30 agosto). I primi ad arrivare in Cina – qui ad attenderli c’è già il marciatore Giorgio Rubino – saranno la campionessa europea dei 400 metri Libania Grenot, l’ottocentista Giordano Benedetti, la triplista Simona La Mantia, il martellista Marco Lingua, la primatista italiana dei 400hs Yadis Pedroso e quella del getto del peso Chiara Rosa. Con loro anche lo sprinter Jacques Riparelli, la quattrocentista Maria Benedicta Chigbolu, la mezzofondista

lunedì 10 agosto 2015

Harting &Co. video contro la Iaaf: "Non vi crediamo sul doping, agite!"

Posizione clamorosa di un gruppo di atleti tedeschi a 10 giorni dai Mondiali di atletica leggera di Pechino: guidati da Robert Harting, olimpionico del disco, hanno prodotto un video in cui attaccano la Iaaf sulla gestione dell'antidoping. Il tutto mentre il mondo dell'atletica è pronto a rivedere una lunga serie di podi dopo l'elenco imminente di atleti da squalificare.
"NON SIETE CREDIBILI" — Gli

Risultati Maratonina Città di Scorzè (km. 21,097), vince Ruggero Pertile

Ruggero Pertile vince a Scorzè (VE), nella mezza maratona cittadina. Il portacolori dell’Assindustria Padova, in piena preparazione per la maratona dei Campionati del Mondo di Pechino (in programma sabato 22 agosto), si è imposto sui 21,097km di percorso con un tranquillo 1h06:29, precedendo Nasef Ahmed (Atl Ponzano Veneto), secondo con 1h07:11, ed il keniano dell’Atl. Potenza Picena Joash Kowch, piazzatosi sul terzo gradino del podio (a un solo secondo dal secondo) in 1h07:12. Da notare che in giornata, prima della gara, l'azzurro aveva anche sostenuto un'intensa seduta di allenamento.

domenica 9 agosto 2015

Risultati del “Memorial Topicchio di Tagliacozzo (CH)

Un vero successo, un gran fiatone, una città illuminata dal cuore di centinaia di corridori. Tagliacozzo Night Race – memorial Topicchio, l’evento organizzato dall’Associazione “Magic Runners”, ha regalato un lunedì sera ricco di sport e di emozioni. La manifestazione è iniziata alle 19.00 con gare podistiche per i più piccoli, alle quali hanno preso parte circa 100 giovanissimi atleti. Alle 21, l’evento più atteso:

sabato 8 agosto 2015

Le prime foto in ospedale di Kira Grünberg, l'astista rimasta paralizzata dopo un allenamento

Il quotidiano austriaco "Kronen Zeitung" ha pubblicato le prime foto dall'ospedale di Kira Grünberg, la giovane astista austriaca rimasta paralizzata dopo un terribile incidente in allenamento.
"Molti media di tutto il mondo ci chiedevano se potevano ottenere le

venerdì 7 agosto 2015

Risultati Campionati Mondiali Master, arrivano le prime 6 medaglie per l'Italia

Nelle due giornate iniziali dei Campionati Mondiali Master a Lione (Francia), gli atleti italiani salgono sei volte sul podio per un bilancio parziale di un oro, due argenti e tre bronzi. Quattro medaglie arrivano dalla corsa campestre: nel cross M45 conquista il successo Valerio Brignone (Cambiaso Risso Running Team Genova) che in 25:02 sugli otto chilometri si lascia alle spalle nettamente l’argentino Troncoso e il portoghese Ferreira. Per il podista di Millesimo, in provincia di Savona, è il sesto titolo iridato della carriera: il terzo individuale sui prati dopo le vittorie nel 2007 e due anni più tardi, ottenute anche a squadre in entrambe le occasioni, mentre nel 2009 riuscì a

Fabrizio Donato rinuncia ai Mondiali di Pechino per infortunio

Fabrizio Donato rinuncia alla trasferta cinese a causa di alcuni problemi tendinei che ne limitano la condizione fisica. Stamattina, al termine della seconda sessione di lavoro consecutiva con le scarpe chiodate, mirata proprio ad una simulazione qualificazione-finale previste nel programma mondiale di quest’anno senza il consueto giorno di recupero, il primatista italiano assoluto si è arreso all’evidenza: “
"Ho sempre voluto onorare la maglia azzurra – prosegue il quasi 39enne triplista delle Fiamme Gialle, campione europeo ad Helsinki 2012 - e la scelta difficile che ho fatto va proprio in questa direzione: è vero che il mondo ora si è spostato un metro avanti, ma io so a quali valori tecnici posso ancora esprimermi, e non voglio che l’Italia schieri a Pechino la mia controfigura. La parola "rinuncia" non fa parte del mio vocabolario, eppure a volte bisogna sapersi ascoltare e scegliere per il meglio. Sono un combattente nato e credetemi sarà molto dura rimanere a casa, ma lunedì scorso mi sono sottoposto ad una risonanza ad entrambe le caviglie e sono emersi i soliti problemi ai tendini che, purtroppo, ormai fanno parte della mia storia di atleta. In testa e nel cuore ho il pensiero del 2016, l'anno che potrebbe valere la quinta Olimpiade della mia carriera. Non posso non pensarci. Da capitano “in pectore", lasciatemi dare un abbraccio e fare un grosso in bocca al lupo a tutti i miei compagni.”





giovedì 6 agosto 2015

Bolt, 3 anni fa a Londra entrava nella leggenda

Sono passati soltanto 3 anni dalle ultimi Olimpiadi di Londra e Usain Bolt conquista il suo terzo oro olimpico e mette segno una delle migliori prestazioni di sempre. In quell’Olimpiade magica arriveranno anche altri due ori per Bolt, ma dopo aver vinto tutto ciò che conta è soltanto entrare nella leggenda. Gli ultimi tempi invece non sono stati certo incoraggianti per il dominatoreincontrastato della velocità degli ultimi 7 anni.

Atletica, doping: anche sei italiani nelle liste dei sospetti

L'inchiesta del Sunday Times e della tedesca Ard scuote il mondo dell'atletica: dalle tabelle emerge che i Mondiali di Helsinki 2005 e la specialità dei 1500 sono quelli con il maggior numero di medagliati con valori sospetti. La Russia, con 30 casi, è in testa alla classifica degli atleti con il maggior numero di test “anomali
Le rivelazioni di Sunday Times e dell’emittente tedesca Ard/Wrd su un impressionante numero di casi sospetti di doping nell’atletica leggera - 12.000 test del sangue effettuati da 5.000

mercoledì 5 agosto 2015

Alessia Trost salta i Mondiali per infortunio

Alessia Trost a Pechino non ci sarà. La vicecampionessa europea indoor di salto in alto è alle prese con alcuni problemi fisici che la costringono a rinunciare alla rassegna iridata in Cina. L’azzurra, che non aveva preso parte agli Assoluti di Torino in via precauzionale, ieri si è sottoposta ad ulteriori accertamenti a Milano sotto la supervisione del prof. Franco Combi e della dottoressa Antonella Ferrario. Il referto ha evidenziato un lesione di circa un centimetro che interessa il tendine d’Achille destro.
La 22enne pordenonese, che lo scorso 12 luglio a Tallinn aveva conquistato il suo secondo titolo europeo under 23, dovrà ora osservare sei settimane di riposo totale. Dopo la mia ultima uscita

martedì 4 agosto 2015

Kira Grünberg saltatrice di salto con l'asta resta paralizzata: il verdetto choc dei medici

Kira Grünberg vive un dramma e il mondo dell'atletica leggera si stringe attorno a lei. La 21enne primatista austriaca nel salto con l'asta (4.45 il suo personale) ha riportato la frattura alla vertebra cervicale. Il verdetto è durissimo: paralisi degli arti inferiori
Un infortunio che le segnerà l'esistenza, nato dopo un atterraggio di schiena, fuori dal materasso, nel corso di un allenamento a Innsbruck.

Partono oggi Campionati Mondiali Master di Lione con 431 italiani iscritti

Saranno circa 8000 gli atleti provenienti da 98 nazioni che da oggi fino a domenica 16 Agosto prenderanno parte ai Campionati Mondiali Master di Lione in francia. La ventunesima edizione della rassegna iridata “over 35” sarà una delle più partecipate di sempre. Cifre superate solo in due precedenti occasioni: nel 1993 in Giappone, con 11475 atleti a Miyazaki, e nel 2007 a

lunedì 3 agosto 2015

L’atletica Master piange la morte di NONNO Giuseppe Rovelli

Alla vigilia della rassegna iridata una triste notizia ha scosso il mondo dell’atletica master e non solo. Dal sito della FIDAL apprendiamo che Giuseppe Rovelli si è spento sabato notte nella sua casa di Biassono a 96 anni. Era nato in un quartiere nei pressi della darsena di Porta Ticinese a Milano il 23 novembre 1918, una manciata di giorni dopo l’armistizio che pose fine alla Grande Guerra. Aveva iniziato a fare atletica negli anni Trenta, raggiungendo buoni risultati a livello giovanile su 800 e 1500 prima del secondo conflitto mondiale. Fondatore e dirigente dell’AICS Biassono, ne è stato il presidente per 61 anni. Nonno Giuseppe aveva salutato tutti solo sette settimane fa. Nella fase regionale dei Societari Master aveva difeso i colori della sua Daini Carate Brianza a Mantova: ha chiuso alla sua maniera, lanciando con tanta passione e con il consueto ardore agonistico nonostante la pioggia. I funerali si svolgeranno martedì 4 agosto alle ore 15 presso la chiesa parrocchiale di San Martino di Biassono. Il presidente della FIDAL Alfio Giomi, interpretando il sentimento di tutta l’atletica italiana, si unisce al dolore dei familiari.

domenica 2 agosto 2015

Tamberi Record Italiano nel salto in alto

Gianmarco Tamberi  al meeting tedesco di Eberstadt migliora per due volte il record italiano assoluto di salto in alto che fino ad oggi deteneva in comproprietà a quota 2,34 insieme a Marco Fassinotti (oggi 2,30 per il torinese dell’Aeronautica). Il 23enne marchigiano ha prima superato 2,35 alla terza prova e poi subito 2,37. Questa la progressione completa dell’altista delle Fiamme Gialle: 2,20/1, 2,24/-, 2,27/1, 2,30/3, 2,33/1, 2,35/3, 2,37/1. Tamberi ha poi affrontato l’asticella a 2,39, senza fortuna, ma con un buono spunto al terzo tentativo. Vittoria al bronzo olimpico Derek Drouin salito alla stessa misura dell’azzurro (2,37), ma con alle spalle una progressione senza errori. Con 2,37 Tamberi si colloca attualmente al terzo posto delle liste mondiali stagionali e al primo di quelle europee al pari dell’iridato Bohdan Bondarenko.